Bonacina chiude l’anno: Orgoglioso, ora aspetto un progetto. Bulgarelli: Si chiude un ciclo

Treviso si impone anche in gara 3 e chiude definitivamente la serie dei quarti play-off contro un Kleb che esce comunque tra gli applausi meritatissimi del suo pubblico, dopo una partita combattuta che ha premiato nel finale i veneti. In sala stampa sono intervenuti i due allenatori, Andrea Bonacina e Stefano Pillastrini, e l’ormai presidente uscente del Kleb Fabio Bulgarelli.

ANDREA BONACINA

“Treviso ha vinto con merito, anche se oggi abbiamo certamente qualche rimpianto. Nella ripresa sono usciti i loro campioni, Imbrò e Swann su tutti. Al di là della partita di oggi, però, ci tengo a fare un’analisi più ampia di questa stagione: il mio primo grazie va ai ragazzi che ho avuto il privilegio di allenare. Se io sono qua dopo quattro mesi a parlare praticamente solo di vittorie è merito loro. Il mio secondo ringraziamento va alla dirigenza e a chi la squadra l’ha costruita, e non dimentico di certo coach Martelossi. Ringrazio gli organi di stampa, ma soprattutto i miei collaboratori e tutto lo staff tecnico. Ultimo ma non ultimo il pubblico, è stato emozionante a fine partita salire in curva a prendere l’abbraccio di tutti: questa città è speciale e oggi ha battuto un colpo, seppur timido. Non si può rinunciare a ciò che abbiamo visto in questi mesi, perdere il basket a Ferrara sarebbe davvero un brutto colpo. Mi permetto però di mettere alcuni puntini sulle “i”: non dimentico il fatto che l’estate scorsa non sono stato la prima scelta né per il ruolo di capo allenatore né per quello di vice, per cui mi piacerebbe in caso di continuità qui a Ferrara esserlo per la prima volta. Se ci sarà qualcuno in grado di far ripartire un nuovo progetto, vorrei esserne messo al centro”.

FABIO BULGARELLI

“Mi sono commosso in conferenza settimana scorsa, oggi invece mi sento più leggero. Sono stati sette anni di gioie e divertimenti ma anche di oneri e sofferenze. Voglio ringraziare tutti, è stata una stagione meravigliosa, stasera più di così i ragazzi non potevano fare. Siamo usciti a testa alta ed è quello che volevamo. Oggi per me si chiude un ciclo, esco dalla scena affinché qualcun altro prenda il mio posto. Questa città lo merita, c’è passione e stasera lo si è visto, sarebbe un peccato perdere tutto questo. La mia è stata sicuramente un’esperienza che mi ha arricchito, penso di lasciare al momento giusto. Adesso spero che qualcuno abbia il coraggio di ripartire come ho fatto io 7 anni fa”.

STEFANO PILLASTRINI (all. Treviso)

“Mi ha fatto piacere vedere questo ambiente a Ferrara, sono legato a questa che è anche la mia città, oltre a essere la vostra. E’ stata una serie molta dura, anche nelle prime due gare loro sono stati in partita nonostante il divario alla fine sia stato ampio. Oggi abbiamo sofferto più del solito ma abbiamo giocato con intelligenza, usufruendo di ottime percentuali nei momenti che contavano. Adesso siamo nel clou della nostra stagione, più determinati che mai, decisi a raggiungere il nostro obiettivo”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0