Con Simone Colombarini nel post-partita di SPAL-Ternana si parte dal coro che la Curva Ovest ha dedicato alla famiglia: “Non so dirvi dove sia andato mio padre nel secondo tempo, io ho passato l’ultimo quarto d’ora in curva in mezzo ai nostri tifosi più sfegatati e appena mi sono affacciato sulla balaustra è partito il coro di ringraziamento. È stata una bella emozione, avevo promesso di andare per fare gli auguri di Natale, indipendentemente da come sarebbe finita. Chiaramente è stata una partita a senso unico sin dal primo minuto ed è stato bello chiudere così prima di Natale”.
Sulla partita: “La differenza in campo è stata notevole, già dopo pochi minuti avevamo avuto diverse occasioni, poi una volta trovato il vantaggio la partita è stata in discesa”. Per i biancazzurri, dunque, una bella risposta dopo la sconfitta di Vercelli: “Volevamo dimostrare che si era trattato di un episodio e riscattarci sotto tutti i punti di vista, del gioco, dei punti, della prestazione e direi che ci siamo riusciti”. Un occhio anche ai singoli: “A parte i tre gol Zigoni ha fatto una grande partita, infatti mi ricordo una sua azione in fase difensiva che ha fatto partire un nostro contropiede a inizio secondo tempo. Schiattarella, invece, ha fatto giocate di categoria superiore, quando ha il pallone tra i piedi è veramente difficile portarglielo via e fa sempre la cosa giusta; al momento è davvero un valore aggiunto per questa squadra”. Chiusura sull’ultima trasferta a Bari: “Il nostro obiettivo si avvicina sempre più, cerchiamo di raggiungerlo il prima possibile poi vedremo di pensare ad altre posizioni di classifica. Se giocheremo come oggi potremo toglierci diverse soddisfazioni, pur sapendo che non troveremo solo squadre come la Ternana di oggi”.



Leaderboard Derby 2019