Le luci della ribalta nella giornata di oggi toccano a Alberto Paloschi, autore dell’importantissimo gol del vantaggio e al brasiliano Everton Luiz che ha espresso in lingua madre – il portoghese – la soddisfazione per la partita di oggi (si ringrazia l’ufficio stampa della SPAL per la traduzione).

ALBERTO PALOSCHI
Siamo contentissimi della vittoria perché dovevamo vincere a tutti i costi per metterci dietro altre squadre. Ora manca sempre meno alla fine, a inizio campionato avremmo messo la firma per essere in questa situazione. Dobbiamo continuare a volere la Serie A con questa determinazione per poterci rimanere. Sono contento a livello personale per il gol, ma ora dobbiamo continuare così per questo stadio che è sempre pieno e per tutti i sacrifici che abbiamo fatto da inizio anno. Ci prenderemo questo obiettivo con le forze che ci rimangono. Gol con come quelli di oggi sono i miei, con la palla che vaga in area; certo se mi togliete anche quelli… (ride). Oggi abbiamo fatto una bella partita perché non dobbiamo dimenticare che il Benevento arrivava da un periodo positivo, con la vittoria di San Siro e il pareggio contro l’Udinese. Quello che succede sugli altri campi non ci deve riguardare, io spero sempre e solo nella vittoria della SPAL, perché dobbiamo fare i punti noi e poi tirare le somme alla fine. Non so quanti ne servano ancora, noi dobbiamo provare a farne il più possibile in queste due partite, sapendo che il nostro destino è nelle nostre mani e sono convinto che così ce la faremo. Torino e Sampdoria sono squadre complicate, ma in questo momento è difficile anche affrontare noi. Continuiamo così, ricordandoci tutti i momenti della stagione, anche quando eravamo a terra e tutti ci davano per spacciati, poi siamo riusciti a alzare la testa per arrivare a questo punto. I tifosi sono sempre stati eccezionali con me, mi hanno sostenuto anche quando non ho fatto benissimo e credo che loro siano la fortuna della SPAL, perché non hanno mai fatto polemiche”.

EVERTON LUIZ
Sono molto felice per la mia prestazione di oggi; devo dire che davanti alla difesa, da regista, mi trovo benissimo. Il lavoro che devo fare è quello, stare in mezzo al campo e fare del mio meglio, recuperando più palloni possibili. Oggi sapevamo che sarebbe stata una partita molto difficile, ma la squadra ha giocato benissimo e questi sono tre punti molto importanti. Qua a Ferrara ho trovato una tifoseria molto calda, ma io vengo dal Brasile dove ce ne sono diverse di famose; è andato tutto bene, ma noi dobbiamo continuare a lavorare, perché mancano ancora due partite in cui dovremo fare il massimo”.



Leaderboard Derby 2019