Lo stillicidio di notizie dalla Svizzera sulla sorte di Johan Djourou si arricchisce di un nuovo capitolo. Dopo l’accostamento a varie squadre del locale campionato da parte della stampa elvetica (ne avevamo parlato qualche giorno fa), arrivano le dichiarazioni del presidente del Neuchatel Xamax ad alimentare i dubbi sugli sviluppi di mercato relativi al difensore.

Christian Binggeli si sarebbe espresso in questi termini: “E’ pazzesco, ma abbiamo dovuto rinunciare all’ingaggio di Djourou ancora prima delle discussioni sul contratto“. Il motivo è presto detto: le condizioni fisiche del difensore non gli permetterebbero di essere a disposizione in tempi brevi. Secondo il portale ArcInfo, Djourou si è recato a Neuchatel già la scorsa settimana per avviare i colloqui e sostenere le visite mediche, malgrado i postumi dell’infortunio muscolare patito nel corso della partita di Napoli. Tuttavia lo staff sanitario dello Xamax avrebbe evidenziato tempi di recupero superiori a quelli ipotizzati da quello della SPAL, arrivando a stimare addirittura due o tre mesi di stop.

Da qui la presa di posizione del presidente Binggeli, che a questo punto si riserverebbe di trattare con Djourou in estate, quando il suo contratto con la SPAL sarà scaduto. Nel caso le indiscrezioni provenienti dalla Svizzera dovessero essere confermate, resterebbe da capire quale potrebbe essere la strategia a breve termine della SPAL. Non è da escludere che ci possa essere una risoluzione anticipata dell’accordo firmato a luglio 2018, in modo da liberare comunque uno spazio nella rosa.

foto: Isabella Gandolfi / SPAL



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Ciicai