Non c’è solo Gabriele Moncini a far parlare di sé tra i giocatori in orbita SPAL. Anche Salvatore Esposito (2000) si sta togliendo più di una soddisfazione, malgrado un infortunio abbia un po’ compromesso la continuità che stava trovando al Ravenna (serie C). Il centrocampista spallino ha giocato (a sorpresa) e deciso il derby di Romagna contro il Rimini al “Romeo Neri”, segnando con una spettacolare punizione da 25 metri.

Esposito non è nuovo a questo tipo di prodezze balistiche: già nel suo esordio con la maglia giallorossa si era infatti esibito in un’altra esecuzione estremamente apprezzabile da fermo. Non male soprattutto se si considera che il ragazzo era fermo dallo scorso 16 febbraio per una frattura ad un dito di un piede. Nella sua prima parte di stagione aveva condotto la Primavera della SPAL a ottimi risultati, segnando 4 gol in 10 presenze e vestendo anche la fascia di capitano. Il Ravenna al momento si trova al sesto posto nel girone B di serie C, a quota 48 punti. Con sette partite da giocare la squadra di Foschi è praticamente certa di disputare i playoff di categoria in un campionato attualmente dominato dal Pordenone (61 punti).

Il gol di Salvatore ha completato una settimana memorabile per la famiglia Esposito, visto che il fratello Sebastiano (2002) giovedì scorso è diventato il più giovane debuttante di sempre dell’Inter nelle coppe europee (16 anni e 255 giorni), entrando al 73′ nel corso della sfida contro l’Eintracht Francoforte.



Leaderboard Derby 2019