Nel terzo e ultimo impegno di Supercoppa LNP, il Kleb trova una vittoria su Mantova che ai fini della classifica non conta (Ferrara era infatti già eliminata dopo le prime due sconfitte), ma in vista dell’esordio in campionato del 6 ottobre con Orzinuovi porta in dote certamente tanta fiducia e ottimismo. I biancazzurri sono stati letteralmente trascinati da un Campbell esemplare che ha chiuso addirittura con 30 punti a referto.

Anche stavolta Ferrara parte a razzo con un parziale di 6-0 dopo nemmeno due minuti di gioco, grazie soprattutto a un buon avvio di Vencato, schierato in quintetto al posto di Panni (lasciato precauzionalmente a riposo). Mantova è brava a reagire, ma il Kleb mantiene l’inerzia del match, nonostante un paio di triple di Raspino. E’ una bomba di Ianelli a regalare il massimo vantaggio ai biancazzurri sul 26-19, prima del libero di Wiggs che chiude i primi 10′ sul +8 estense. Il Kleb cavalca un Baldassarre decisamente più reattivo rispetto alla gara con Verona e tocca la doppia cifra di vantaggio con una tripla dall’angolo di Buffo, a cui risponde però Clarke sul ribaltamento di fronte. L’asse play-pivot Vencato-Fantoni funziona alla grande, mentre per la Pompea è sempre Clarke a metterci una pezza (37-32 al 17′). Il gioco interno estense mette Mantova in grossa difficoltà, in particolare un Wiggs davvero effervescente che con 5 punti in fila manda le due squadre negli spogliatoi con Ferrara avanti di 9 (50-41).

Ferrara riparte sfruttando ancora una volta la verve di Vencato, dall’altra parte è un Raspino già a quota 15 ad accorciare. Mantova non molla, nonostante sia stata sempre ad inseguire e allora sul -7 (59-52) coach Leka decide di fermare la partita. Il Kleb chiude le maglie dietro e anche l’attacco risponde presente: 66-54 e stavolta è Finelli a chiamare timeout. Una tripla senza ritmo di Baldassarre regala a Ferrara il massimo vantaggio sul +15, prima che un break targato Raspino e Ferrara riporti i virgiliani sotto la doppia cifra (71-62). Il Kleb comincia ad accusare la fatica e ad inizio ultimo parziale la Pompea risale fino al -3 con i canestri di Visconti: gli estensi non trovano più la via della retina ed è una tripla dello stesso Visconti ad impattare sul 72-72 una partita completamente riaperta. Nel momento del bisogno ci pensa allora Campbell a prendersi i suoi sulle spalle con 5 punti in fila che ridanno ossigeno ad un Kleb che sta davvero dando fondo alle ultime energie rimaste. Energie che nel finale bastano ai ragazzi di coach Leka per trovare una vittoria che – in avvicinamento all’esordio in campionato del 6 ottobre contro Orzinuovi – alzano morale e fiducia.

KLEB BASKET FERRARA-POMPEA MANTOVA 90-83 (27-19; 50-41; 68-62):

FERRARA: Wiggs 13, Vencato 10, Petrolati ne, Fantoni 17, Ramazziotti ne, Baldassarre 17, Panni ne, Buffo 3, Balducci ne, Ianelli 3, Campbell 30, Ebeling. All. Leka.

MANTOVA: Sarto, Colussa ne, Poggi, Raspino 19, Visconti 29, Ferrara 4, Vigori, Ghersetti 15, Maspero 6, Epifani ne, Clarke 8, Lawson 2. All. Finelli.



Leaderboard Derby 2019