La conferenza stampa di presentazione dell’accordo tra SPAL e l’accoppiata Omega Group-Caffè Krifi è stata l’occasione anche per approfondire lo stato di salute della raccolta degli sponsor da parte del club biancazzurro dopo le turbolenze dovute al sequestro dello stadio: “Trentadue giorni di stop per lo stadio e la settimana di ferragosto subito dopo il dissequestro non hanno certo aiutato ad attrarre nuovi sponsor – ha ammesso il direttore commerciale Alessandro Crivellaro – ma adesso stiamo recuperando. Oltre il novanta percento dei nostri vecchi sponsor è rimasto con noi e le perdite sono da considerare fisiologiche in questo campo. Dallo sblocco dello stadio abbiamo recuperato circa 70 aziende e ora ne abbiamo 220 che fanno parte della nostra famiglia. Siamo contenti, anche nei giorni scorsi abbiamo analizzato la situazione assieme al dg Gazzoli. C’è ancora tanto da fare e del terreno da recuperare, ma siamo qui ogni giorno per far capire alle aziende cosa vogliamo fare e come ragioniamo. Le realtà che si avvicinano alla SPAL capiscono subito che qui si vogliono fare le cose fatte bene e c’è voglia di crescere. Per questo siamo ottimisti e guardiamo ai prossimi due o tre mesi per fare un’ulteriore bilancio, con la speranza di migliorare ulteriormente la prestazione“.



Leaderboard Derby 2019