La serata di Coppa Italia ha riservato alcune prime volte e ha permesso ad alcuni giocatori di sbloccarsi dopo molto tempo.

Nel caso di Igor si tratta del primo gol da calciatore professionista. L’unico altro precedente in gara ufficiale da quando è sbarcato in Europa risale al marzo 2017, quando segnò di testa nel match di Youth League (la Champions delle squadre Primavera/U19) tra Red Bull Salzburg e Atletico Madrid. Il brasiliano c’era andato vicino già in altre occasioni con la maglia biancazzurra, confermando una certa dimestichezza con gli sganciamenti in fase offensiva.


Paloschi
invece si è sbloccato dopo 997 minuti a secco tra campionato e Coppa Italia. Il suo ultimo gol con la SPAL risaliva al match casalingo con l’Inter dello scorso campionato (7 ottobre 2018), finito 1-2 con la doppietta di Mauro Icardi. Da quell’epoca ha collezionato 24 apparizioni complessive, la maggior parte da subentrante. Per trovare un suo gol in Coppa Italia bisogna tornare indietro fino al dicembre 2013, quando firmò una doppietta nel match di Quarto Turno tra Chievo e Reggina (4-1). Quello di mercoledì è il sesto gol in 17 presenze nella competizione.

Per Cionek il gol è qualcosa da evitare più che da fare, ma quello segnato mercoledì è già il secondo segnato con la maglia della SPAL in quasi due anni di militanza. L’altro risaliva al 7 aprile 2018 e servì per fissare l’1-1 del Paolo Mazza con l’Atalanta. Anche in quell’occasione il difensore brasiliano naturalizzato polacco si fece valere nel gioco aereo. Prima del pallone spedito alle spalle di Vigorito, Cionek aveva segnato altri quattro gol in Italia, nessuno in Coppa.

 

View this post on Instagram

 

??⚽️ Grande serata! Continuiamo a combattere sia in coppa che in campionato. #coppaitalia #spallecce #vittoria #boom #gol

A post shared by Thiago Cionek (@thiagocionek) on


Murgia
invece ha finalmente potuto fare una dedica speciale alla figlioletta Dea, nata lo scorso 13 luglio. Il gol con la maglia della SPAL non era ancora arrivato ed è anche il primo assoluto in Coppa Italia per un giocatore che ad appena 23 anni è già andato a segno in serie A, Europa League e Supercoppa Italiana. L’ultima esultanza risaliva addirittura al settembre 2017, quando segnò il gol del decisivo 2-3 sul campo del Vitesse Arnhem, in una partita della fase a gironi dell’Europa League.

Floccari invece è abbastanza abituato a far gol: basti pensare che è salito a quota 131 tra i professionisti, in una carriera che lo ha visto entrare in tabellini che vanno dalla C2 all’Europa League. La sua ultima firma è ancora abbastanza fresca: Chievo-SPAL 0-4 del 4 maggio 2019, la partita che sigillò la salvezza aritmetica della squadra di Semplici nello scorso campionato. Anche l’ultimo gol in Coppa Italia è piuttosto recente: Sampdoria-SPAL 2-1, 4 dicembre 2018. Il suo bilancio complessivo nella competizione è di 24 presenze e 5 gol. Uno in particolare, contro la Juventus, è ancora impresso nella memoria dei tifosi laziali perché spianò la strada ai biancocelesti verso la finale della coppa poi vinta nel 2013 ai danni della Roma.



Leaderboard Derby 2019