Non più tardi di due settimane fa s’era detto di tenere in considerazione la prospettiva un’eventuale promozione del Kleb Basket al piano superiore, poggiata su tre fattori: società, nucleo di giocatori italiani e allenatore. Beh, da oggi abbiamo una conferma in più per sognare in grande, perché la società del presidente Francesco D’Auria è riuscita nel colpaccio di riportare Kenny Hasbrouck in maglia biancazzurra. Una mossa di mercato importante, sia sul piano meramente tecnico, ma anche e soprattutto su quello mediatico, visto che il 33enne ex Verona è stato sicuramente uno dei giocatori più amati dal pubblico estense nell’ultima decade.

Hasbrouck torna a Ferrara con un anno di ritardo, visto che già nell’estate scorsa il Kleb era vicinissimo al suo ingaggio, prima che Verona piombasse in extremis sul giocatore con un’offerta monstre sul piano economico, che spinse Kenny a preferire la canotta dei veneti rispetto al ritorno a Ferrara. Motivo per cui l’entourage biancazzurro questa volta si è mosso con enorme anticipo rispetto alla concorrenza, convincendo il cecchino del Maryland in tempi relativamente brevi. “Siamo davvero molto contenti, abbiamo già chiamato Hasbrouck dandogli il bentornato a Ferrara – ha dichiarato il presidente D’Auria -. Siamo tutti felici del colpo, Kenny era il nostro primo obiettivo di mercato e l’abbiamo centrato”.

Classe 1986, 191 centimetri per 88 chilogrammi, l’anno passato a Verona ha chiuso la stagione con oltre 14 punti, 2 rimbalzi e poco meno di 3 assist a gara. Virtus Bologna, Cantù, Piacenza, Jesi e Fortitudo Bologna le altre squadre italiane in cui Kenny ha militato, oltre ovviamente a Ferrara – dove nella stagione 2014/2015 divenne uno dei beniamini del pubblico estense grazie a numeri di primissimo piano (20.5 ppg; 52% da 2; 35% da 3; 3.1 rim.; 2.9 asst.).

 



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes