Ci sono voluti i calci di rigore, con due interventi decisivi di Thiam, perché la SPAL potesse avere ragione del Bari (serie C) e guadagnarsi la sfida di Coppa Italia di fine ottobre contro il Crotone. Quella dei biancazzurri è stata una vittoria nel complesso meritata, pur senza spunti particolarmente brillanti da quelle che allo stato attuale sono le seconde linee o quasi.

Rispetto alla partita di Monza Pasquale Marino ha confermato il solo Salamon, dando spazio a molti giovani e a giocatori poco utilizzati se non proprio sulla porta di via Copparo. Nel corso dei novanta minuti regolamentari i biancazzurri hanno avuto a lungo il pallino del gioco, ma le palle-gol davvero di rilievo sono state davvero troppo poche. Una a testa per Murgia e Sernicola nel primo tempo e altre due di Paloschi e Jankovic nella ripresa. Il Bari ha puntato sul contropiede, sfiorando il colpaccio con Celiento al 90’. Solo la mira sbilenca del difensore ha evitato la figuraccia.

Nei supplementari, invece, è stato il palo a fermare Sebastiano Esposito dopo una bella azione personale. Ai rigori decisive le parate del portiere spallino e un rigore di Tomovic che, dopo aver colpito la traversa, è rimbalzato oltre la linea di porta. Il tempo per festeggiare sarà comunque poco, con i ragazzi di mister Marino che torneranno in campo sabato pomeriggio alle 16.15, sempre al “Mazza”, contro il Cosenza.

SPAL-Bari 4-2 dcr (0-0 al 120’)

SPAL (3412): Thiam; Spaltro (dal 1’ p.t.s. Dickmann), Salamon (dal 1’ s.t. Tomovic), Ranieri; Sernicola, Esposito Sal., Murgia (dal 13’ s.t.s. Missiroli), Sala; Castro (dal 17’ s.t. Jankovic); Esposito Seb., Paloschi (dal 17’ s.t. Floccari). A disp.: Berisha, Galeotti, Tunjov, Strefezza, Seck, Owolabi-Belewu, Brignola. All. Marino.

Bari (343): Marfella; Celiento, Minelli, Perrotta; Andreoni (dal 33’ s.t. Bianco), Maita (dal 33’ s.t. Sabbione), De Risio, Semenzato (dal 17’ s.t. Marras); Corsinelli (dal 26’ s.t. Ciofani), Candellone, D’Ursi (dal 26’ s.t. Antenucci). A disp.: Frattali, Liso, Di Cesare, Esposito Giu., Stasi, Polichetti. All.: Auteri.

Arbitro: sig. Sozza di Seregno (ass.ti: Tardino e Lombardo; IV uomo: Di Graci)
Ammoniti: Murgia (S), Perrotta (B), De Risio (B), Esposito Sa. (S), Ranieri (S), Jankovic (S).
Note: serata mite, terreno in discrete condizioni. Calci d’angolo 8-2. Recupero: 0’ pt, 3’ st, 0’ pts, 1’ sts. Spettatori: mille circa. Calci di rigore: Esposito Sa. (S) gol; Antenucci (B) gol; Jankovic (S) gol; Marras (B) gol; Floccari (S) fuori; Candellone (B) parato; Esposito Se. (S) gol; Minelli (B) parato; Tomovic (S) gol.

Azioni salienti 1° tempo:

2′ Azione tutta in verticale dei biancazzurri con il tiro, da posizione un po’ defilata, di Sernicola che viene messo in angolo da Marfella.
19’ Il Bari replica dall’altra parte del campo con Candellone che calcia alto dopo la bella ripartenza orchestrata da De Risio.
29’ Castro serve una palla d’oro sul filo del fuorigioco a Sernicola, ma l’esterno spreca con tiro-cross che non crea alcun pericolo.
36’ Paloschi controlla bene in area e si gira, ma la sua conclusione è debole e centrale tra le braccia di Marfella.
44’ Sebastiano Esposito salta un avversario sulla destra e mette in mezzo dove Murgia manca la porta sul classico rigore in movimento.

Azioni salienti 2° tempo:

9’ Castro ci prova da lontano, ma senza impensierire più di tanto Marfella.
12’ Punizione di Salvatore Esposito, Paloschi anticipa tutti di testa in area, ma la palla termina a lato.
39’ Diagonale dalla distanza di Salvatore Esposito, la palla rimbalza davanti a Marfella, ma non trova lo specchio della porta.
42’ Perrotta rinvia il pallone sui piedi di Jankovic che, solo in area, spara a salve su Marfella.
43’ Celiento viene liberato da Antenucci davanti a Thiam, ma sbaglia clamorosamente di destro.
47’ Colpo di testa di Tomovic, sugli sviluppi di calcio d’angolo, parato agevolmente.

Azioni salienti 1° tempo supplementare:

10’ Grande occasione per la SPAL. Ranieri lancia in profondità Sebastiano Esposito che si libera di due avversari e calcia di sinistro, ma il palo gli nega il gol.
14’ Dickmann mette in mezzo di sinistro con Murgia che non trova la deviazione sottomisura.

Azioni salienti 2° tempo supplementare:

2’ Tiro alto e potente di Dickmann da fuori area.
11’ Thiam si allunga sul tiro da 25 metri di Antenucci.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs