Pur acciaccata e priva di uomini chiave (Hasbrouck, Pacher) Ferrara si regala la semifinale di Supercoppa LNP battendo ancora una volta Cento a domicilio. Al PalaBenedetto s’è vista una partita dal punteggio basso, contrassegnata da errori ed equilibrio, decisa nel terzo quarto grazie soprattutto alla maggior precisione del Kleb nel tiro da tre punti. I biancazzurri se la vedranno sabato contro Scafati, che ha sconfitto Rieti con lo stesso identico punteggio: 69-65.

LA CRONACA
Spiro Leka deve rinunciare ad Hasbrouck e Pacher, mentre Fantoni e Vencato stringono i denti e sono reclutati. S’inizia con mani che più fredde non si può: Ferrara fa fatica ad entrare in partita nella metà campo offensiva, ma pure Cento non è da meno: il ferro sputa praticamente tutti i tiri delle due squadre, tant’è che dopo cinque minuti il Kleb è ancora a zero punti segnati. Ci pensa una tripla di Ebeling a muovere il tabellino in casa estense, ma nel meccanismo della Top Secret c’è qualche granello di sabbia di troppo: 9-3 Cento, primo timeout di coach Leka. Il problema del Kleb sono le percentuali, perché la difesa si fa apprezzare: al 10′ il tabellone è però impietoso, 14-6 Tramec, con Ferrara in enorme difficoltà realizzativa. Ad inizio secondo quarto sembra essere un Kleb diverso, canestro di Baldassarre e tripla di Vencato per il -3 biancazzurro (11-14), mentre dall’altra parte Cento si affida alla mano di Sherrod. Ferrara è però ufficialmente entrata nel match, altro cesto dall’arco di Baldassarre per il -1 che costringe questa volta coach Mecacci a fermare il cronometro. Primo vantaggio Kleb al 16′ con una bella bomba senza ritmo di Filoni, seguita da quella di Zampini: in un amen i ragazzi di Leka sono sopra di quattro lunghezze (24-20). E’ Baldassarre l’uomo chiave per Ferrara, mentre la Tramec sfrutta quasi solamente il talento dei suoi due americani, tenuti comunque a bada dall’ottima difesa estense. All’intervallo un Kleb incerottato più che mai conduce 31-30.

Due triple dallo stesso angolo firmate Panni e Baldassarre valgono il massimo vantaggio estense ad inizio ripresa (37-30), ma Cento risponde con un parziale di 6-0 e ferma l’emorragia. Pochi possessi più tardi lestissimo capitan Fantoni a subire il quarto fallo di Sherrod, che tiene l’americano lontano dal parquet per gran parte del secondo tempo. In casa Kleb si sblocca Alessandro Panni, due bombe consecutive del play/guardia vicentino trascinano Ferrara addirittura sul +9 (45-36). Ma la vera forza della Top Secret è la difesa, a tratti asfissiante contro un attacco, c’è da dirlo, davvero poco pericoloso. Si iscrive al tabellino del match anche Ugolini con la tripla del +12 che induce a pensare ad un finale senza particolare ansie. Ci prova l’ex di turno Moreno a dare una scossa ai suoi, Cento ritrova la retina dopo un’eternità ma è un altro canestro dai 6,75 di un sorprendente Ugolini a fissare il punteggio sul 52-45 al 30′. La Top Secret è in totale controllo, sembra quasi essere entrata in uno stato di onnipotenza cestistica, e l’impatto dalla panchina di Ugolini ne è la prova concreta: terza bomba e ancora doppia cifra di vantaggio per gli uomini di Leka. Cento però non molla e si affida all’ottima mano di Petrovic dall’arco, a cui risponde con la stessa moneta un tarantolato Zampini. La Tramec prova a rimanere a galla grazie all’energia di Moreno, ma nel momento del bisogno c’è sempre Baldassarre a mettere una pezza: con 3′ sul cronometro, Ferrara è avanti 62-54. Come logico che sia, però, il Kleb paga la stanchezza negli ultimi possessi e Cento si rifà sotto con un parziale di 8-0 che riporta la contesa in parità sul 62-62: nel finale è decisivo un coast-to-coast di Vencato prima dei liberi della staffa di Panni che consegnano a Ferrara la semifinale contro Scafati (sabato 14 novembre, ore 20.45)

TOP SECRET FERRARA – TRAMEC CENTO 69-65
(6-14; 31-30; 52-45)

FERRARA: Galliera Ricci ne, Pacher ne, Vencato 10, Petrolati ne, Fantoni (k) 2, Baldassarre 18, Ugolini 9, Zampini 9, Panni 12, Fabbri ne, Hasbrouck ne, Ebeling 5, Filoni 4. All. Leka.

CENTO: Saladini ne, Fallucca, Rayner ne, Roncarati ne, Ranuzzi (k) 6, Berti 1, Leonzio 5, Petrovic 13, Gasparin 9, Moreno 7, Cotton 18, Sherrod 6. All. Mecacci.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs