A Bari non hanno preso particolarmente bene la rivelazione di Walter Mattioli secondo la quale Mirco Antenucci avrebbe espresso in tempi più o meno recenti il desiderio di tornare alla SPAL.

Mora al pari di tanti altri giocatori che hanno fatto parte della SPAL s’era reso disponibile a tornare. Ad alcuni mi è dispiaciuto dire di no, ad esempio Antenucci che è anche stato il nostro capitano. Penso sia una cosa risaputa che gli sarebbe piaciuto tornare perché è legatissimo alla società e a Ferrara. Purtroppo ha un contratto molto importante ed è un simbolo del Bari, per cui l’operazione era molto complicata.

Questa dichiarazione, comprensibilmente, ha innescato un certo chiacchiericcio tra i tifosi della squadra pugliese – attualmente nel girone C della serie C – al punto tale da portare il Bari a pubblicare un comunicato stampa contenente un messaggio dello stesso attaccante:

“Tutti voi conoscete il rapporto affettivo che mi lega alla città di Ferrara, per i risultati sportivi ottenuti e per l’affetto che ho ricevuto della gente. Non ho mai nascosto di essere legato al presidente Mattioli da un rapporto di stima e affetto. E’ capitato spesso, sentendoci per telefono o per messaggio in occasione degli auguri per le festività, che lui scherzasse sul mio possibile ritorno ed ho sempre confermato il fatto che consideri Ferrara la mia seconda casa. Detto questo però sono un professionista con dei principi e ancor prima un uomo di parola. Lo scorso anno ho sposato con entusiasmo il progetto Bari e sono ancora fermamente intenzionato a fare tutto quello che è nelle mie possibilità per dare il mio contributo a mister e compagni perché si possa raggiungere insieme l’obiettivo che noi tutti speriamo. Non ho mai pensato, né chiesto di andar via; sono legato a questa maglia e questa città e sono pronto a dimostrarlo in campo”.

Nell’attuale stagione Antenucci ha messo a segno 13 gol in 21 partite con la maglia biancorossa. Il Bari tuttavia sta vivendo un momento complicato: è terzo in campionato a -14 dalla capolista Ternana e di recente la società ha sollevato dall’incarico l’allenatore Auteri e il ds Romairone. Nell’annata 2019/2020 la corsa del Bari s’era fermata nella finale playoff di serie C contro la Reggiana e Antenucci aveva contribuito al percorso con 23 gol in 34 partite. Il contratto dell’attaccante molisano scadrà a giugno 2022, quando sarà prossimo ai 38 anni.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Isola