Una Primavera da battaglia si prende tre punti preziosi nel derby col Bologna (1-2), tornando alla vittoria dopo 50 giorni esatti. La squadra di mister Piccareta ha avuto il merito di essere rimasta concentrata nonostante il vantaggio iniziale dei rossoblù (rigore di Wieser per fallo evitabile di Simonetta) avesse messo in salita la giornata. Il pareggio è arrivato alla mezz’ora con una pennellata dal limite di Sperti mentre la rete decisiva l’ha firmata in avvio di ripresa il difensore Csinger, con una violenta conclusione dalla destra. La SPAL ha avuto anche un paio di palle-gol interessanti per il colpo del 3-1, che però non è riuscita a capitalizzare, mentre sul fronte opposto Rigon ha tenuto in piedi il risultato con due importanti parate su Raimondo e Motolese.

Ovviamente è contento mister Fabrizio Piccareta, che ha commentato così la seconda vittoria stagionale dei suoi ragazzi: “Dopo una partenza negativa, con il gol incassato in avvio di gara, anche oggi la squadra ha dimostrato grande lucidità e forza mentale riuscendo a riprendere il controllo e ribaltare il risultato. Andare sotto di un gol poteva avere un impatto negativo e così è stato nei primi cinque-dieci minuti successivi, quando ho visto la squadra disunirsi e subire il colpo a livello mentale. Ma, memori di Empoli, dove abbiamo capito che un episodio non può condizionare una partita intera, abbiamo ricominciato a fare il nostro gioco, alzato il baricentro e già nel primo tempo siamo con merito riusciti a pareggiare. Aver segnato subito nella ripresa ha avuto un effetto positivo su tutta la gestione del secondo tempo, che mi è piaciuta tranne negli ultimi dieci minuti, dove dovevamo essere più bravi a gestire la palla, senza cercare di voler segnare il terzo gol a tutti i costi, subendo delle ripartenze che avrebbero potuto costarci care. In quei momenti dobbiamo diventare più lucidi e capire che l’avversario contava solo sui nostri errori, quindi non commetterli. La mia richiesta era di tenere la palla negli ultimi minuti, motivo per cui mi sono anche arrabbiato con un paio di giocatori. Fa parte del processo di crescita dei ragazzi: siamo riusciti per 89 minuti a uscire dalla nostra area palla al piede, perché non farlo gli ultimi cinque? Quella di oggi è un risultato importante perché è segno di continuità; il terzo gol avrebbe alleggerito la testa dei ragazzi, ma ora sono solo contento per la vittoria”.

LINK: la classifica temporanea del campionato Primavera 1, via MondoPrimavera

La settimana prossima la Primavera tornerà in campo nel match casalingo contro il Genoa, in programma venerdì 22 ottobre (ore 14.30). I liguri, reduci da un pareggio col Torino, sono guidati in panchina da Luca Chiappino, che da giocatore vestì la maglia della SPAL nella stagione 1985/86.

Bologna-SPAL 1-2 (p.t. 1-1)

Bologna (4-3-1-2): Bagnolini; Amey (dal 35′ s.t. Cavina), Stivanello, Motolese, Annan (dal 16′ s.t. Corazza); Pyytha (dal 16′ s.t. Urbanski), Wieser, Casadei; Raimondo; Pagliuca (dal 35′ s.t. Mihai), Paananen (dal 39′ s.t Sigurpalsson). A disposizione: Petre, Mihai, Arnofoli, Karlsson, Cossalter, Bartha, Carrettucci, Pietrelli. All. Vigiani.

SPAL (4-3-3): Rigon; Csinger, Saio, Nador, Borsoi; Pavlides (dal 16′ s.t. D’Andrea), Simonetta, Sperti (dal 42′ s.t. Forapani); Orfei, Wilke Braams, Campagna (dal 25′ s.t. De Milato). A disposizione: Magri, Martini, Dell’Aquila, Saiani, Fahad, Roda, Abdalla. All. Piccareta.

Arbitro: sig. Gigliotti di Cosenza (ass.ti. Tesi e Del Santo Spataru)
Marcatori: 9′ p.t. rig. Wieser (B), 32′ p.t. Sperti (S), 2′ s.t. Csinger (S).
Ammoniti: Campagna (S).
Espulsi: al 51′ s.t. Stivanello (B) per fallo su chiara occasione da rete.
Note: mattina soleggiata; angoli: 6-10; recuperi: 1′ p.t., 5′ s.t.

Azioni salienti primo tempo:
9′ Vantaggio Bologna su rigore: Simonetta controlla male in area e per recuperare il pallone sgambetta Wieser. Lo stesso mediano dal dischetto mira a sinistra e porta avanti i rossoblù. 1-0
18′ Primo tiro della SPAL: Campagna ci prova dalla distanza col sinistro, Bagnolini respinge corto e sullo sviluppo dell’azione lo stesso Campagna calcia alto.
19′ Raimondo dribbla secco Saio in area e va alla conclusione: Rigon è ben posizionato e respinge.
32′ Pareggio SPAL! Sugli sviluppi di un corner Sperti si trova col pallone al limite dell’area e con un interno a giro indovina il sette. 1-1
35′ La SPAL ha una ghiotta occasione con un’incursione di Orfei, ma il tiro dell’ala destra, seppur potente, è troppo centrale.

Azioni salienti secondo tempo:
2′ Ribaltone SPAL! Csinger controlla una palla spiovente in area e dalla destra incrocia battendo Bagnolini per l’1-2.
10′ La SPAL si divora il gol del 3-1. Orfei sfonda sulla destra e mette il pallone nell’area piccola per Csinger che però da un metro colpisce il piede del portiere.
17′ Raimondo accelera sulla destra e calcia sul primo palo: bravo Rigon a parare con la mano sinistra.
30′ Ancora attento Rigon, che neutralizza un tiro ravvicinato di Motolese, pescato con una palombella da Casadei su punizione.
31′ Risponde la SPAL in contropiede: D’Andrea dalla destra crossa rasoterra ma Bagnolini anticipa Wilke Braams.
43′ Forapani in un tentativo di girata instabile calcia alto dal limite dell’area.
51′ L’ultimo acuto è del Bologna con Mihai che spreca una punizione da zona pericolosa colpendo prima il muro e poi trovando la pancia di Rigon.