Nonostante la terza sconfitta (pesante) di fila in campionato, mister Fabrizio Piccareta sceglie un approccio all’insegna della fiducia. Il confronto contro la Roma, peraltro sua ex squadra, ha evidenziato un ampio divario tra i due organici.

“È un risultato che contro questa Roma ci può anche stare, non possiamo avere la presunzione di venire qui e fare risultato contro una squadra del genere. Recriminiamo un po’ per scelte forse troppo affrettate (il cartellino rosso a Gineitis, ndr): trovarsi dopo un quarto d’ora con l’uomo in meno contro una squadra così forte diventa difficile. Prima di questi eventi negativi, compreso l’infortunio sul’1-0, la squadra ha dimostrato personalità e voglia di mettere in campo il gioco che intendiamo fare e questo in qualche maniera mi da fiducia per il futuro. Oggi non era fondamentale far risultato, ma dovevamo dimostrare a noi stessi che possiamo garantire un certo tipo di prestazioni anche in partite come questa. Secondo me fino ad un certo punto ci siamo riusciti, poi il risultato ha preso una piega anche troppo negativa”.

Sicuramente una SPAL che deve migliorare in fase difensiva (27 gol subiti, peggior difesa del campionato) e che deve migliorare certe fasi per evitare errori individuali che troppo spesso ultimamente stanno penalizzando la squadra: “Dobbiamo insistere sulla dinamica della gestione di palla, della fase di possesso, che ci dà sempre buone sensazioni. Facciamo gol sempre con buone azioni ed è successo anche oggi. Abbiamo qualità nella costruzione e nella gestione collettiva della palla. Sicuramente dobbiamo migliorare la fase difensiva e gli errori individuali che purtroppo a questo livello penalizzano tanto e che soprattutto contro queste squadre non possiamo permetterci”.

Poi, sul prossimo scontro con la Fiorentina“Questo è un campionato in cui tutte le squadre hanno dei valori, noi compresi. In alcuni momenti li dimostriamo e li mettiamo in evidenza, il problema è che siamo altalenanti anche all’interno della stessa partita. La Fiorentina è una grande squadra, ci metterà a dura prova e dovremo essere ancora più bravi a non commetter certi errori che poi ci costano questi risultati”.



Dimedia – leaderboard
Dinamica Media – leaderboard
MEIS – leaderboard
Elite Division – leaderboard
CFI – leaderboard