foto Filippo Rubin

Joe Tacopina ha rilasciato dichiarazioni durissime al termine della partita con la Reggina, persa per 1-3 a seguito di una prestazione totalmente insufficiente.

“Siamo stati imbarazzanti e stasera la squadra ha disonorato la maglia. Non ho visto cuore, non ho visto fame, non ho visto voglia di lottare. È inaccettabile. Se perdiamo combattendo posso accettarlo, ma non così. Dopo il secondo gol non c’è stata alcuna reazione. Come a Monza dopo il primo tempo. Sono letteralmente furioso, ma non per la sconfitta in sé. Per l’atteggiamento. Non vedo rabbia in questi giocatori”.

“Non riesco a trovare una risposta a tutto questo, ma vi posso garantire che le cose cambieranno. Ho già parlato con Giorgio Zamuner e ho fatto presente che voglio spiegazioni. Questa situazione non può andare avanti. Questa squadra è troppo buona per essere in questa posizione. Non si possono vedere prestazioni del genere. Se fossi stato in curva avrei fischiato anch’io”.

“Non voglio puntare l’indice su qualcuno in particolare, è una situazione generale. Decideremo nei prossimi giorni le misure da prendere. Non accetterò che le cose continuino ad andare in questo modo. Non lo permetterò, a costo di prendere misure drastiche. Questo schifo non può andare avanti. Il ritiro a questo punto è una possibilità”.

“Non parlerò di salvezza. Non voglio neanche pensare alla possibilità di retrocedere. Non succederà, a costo di andare in campo in prima persona. Questa squadra si salverà. Perché è troppo buona per stare dove si trova ora. Con il potenziale che abbiamo dovremmo essere molto più in alto. Però questo potenziale non lo stiamo esprimendo e io voglio capire il motivo”.

“Il mio giudizio sull’allenatore si deve basare sui risultati e per il momento non sono affatto soddisfatto. Penso che Venturato sia il tecnico giusto per noi, ma deve trovare delle soluzioni. È il suo lavoro. Quando vinciamo si merita i complimenti, ma quando perdiamo deve prendersi le responsabilità e penso lo farà. Non è Mourinho che in caso di sconfitta dà la colpa sempre a qualcun altro. Però non sono contento. Dovevamo vincere col Pordenone e dovevamo vincere stasera. Tutti devono fare meglio, Venturato compreso”.

“Non credo ci sia un tema di preparazione fisica, stiamo andando male da troppe partite. C’è qualcos’altro ed è mentale. Non vedo cuore. Nei prossimi giorni parlerò con la squadra, oggi ho evitato perché sarebbe stato un problema”.

“Voglio sottolineare che farò qualunque cosa per fare in modo che chiunque faccia parte della squadra o della società onori la maglia in tutte le occasioni e onori i tifosi che gli stanno dando supporto. Se qualcuno non ha intenzione di fare il massimo per questi colori se ne può andare”.

“Un’ultima cosa: se c’è qualcuno che in questa squadra ci mette cuore e voglia di lottare è Franco Zuculini. Dopo la partita era anche più furioso di me. Abbiamo bisogno di questo tipo di giocatori in campo”.



Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dimedia – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard