Dopo sei partite alla guida della SPAL non è ancora arrivata una vittoria per Roberto Venturato. Il tecnico può essere comprensibilmente dispiaciuto al termine del confronto di Vicenza, finito 1-1.

IL RISULTATO – “Dare continuità in serie B è sempre importante. Chiaro che per quello che avevamo fatto, soprattutto nel primo tempo in termini di occasioni create, era una partita che potevamo vincere. Non abbiamo fatto il secondo gol e questo è un aspetto di cui dobbiamo tenere conto. Nella prestazione dobbiamo sempre avere in testa anche al risultato e oggi avremmo potuto ottenere tre punti che sarebbero stati davvero importanti. Ora bisogna avere la capacità di ripartire e recuperare energie in vista della prossima che è tra tre giorni”.

IL RIGORE NEGATO – “L’arbitro ha fatto una scelta, ma il difensore ha colpito la palla con la mano. Io non sto qui a criticare le decisioni del direttore di gara, ma rivendendolo mi sembrava rigore. Dobbiamo però accettarla, anche se al novantesimo, perché fa parte del suo ruolo”.

IL GOL A FINE PRIMO TEMPO – “Abbiamo commesso una grave ingenuità, perché dopo la prestazione fatta e le occasioni create potevamo andare negli spogliatoi in vantaggio e sarebbe importante. Il gol lo abbiamo preso su un fallo laterale sul quale abbiamo perso il pallone e poi causato una punizione. Sicuramente negli episodi dobbiamo essere molto più bravi a interpretare situazioni che poi modificano il risultato. Sotto questo punto di vista serve sempre attenzione perché nella prestazione c’è anche il risultato e oggi poteva essere migliore evitando delle piccole situazioni che poi finiscono per metterci in difficoltà”.

LA RIPRESA – “Nella ripresa abbiamo avuto l’occasione di fare gol. Ma anche nel secondo tempo ci sono stati momenti nei quali non siamo stati bravi, come nel duello due contro uno con Diaw che avremmo dovuto vincere aiutandoci col portiere e mettendo in fallo laterale. Non possiamo rischiare di prendere in gol in circostanze simili, perché poi l’episodio finisce per condannarti. Dobbiamo essere bravi a vedere questi errori e migliorarci, con la cattiveria e la voglia di fare risultato dimostrata oggi, perché con le due occasioni create da Melchiorri e l’episodio del rigore avremmo potuto portare a casa i tre punti”.

SINGOLI – “Vido era affaticato dalla partita dell’altro giorno, nella quale ha finito con i crampi. Siccome ne abbiamo un’altra martedì ho preferito far giocare altri suoi compagni. In questo momento fa parte di un turnover che ci sta all’interno della rosa. Rossi penso sia un grande campione e non possiamo permetterci di farlo entrare in condizione solo facendolo allenare. Oggi credo abbia fatto una prestazione importante. Zanellato il regista lo ha fatto per tanti anni e lo sa fare bene, così come la mezzala. Avendo il Vicenza dei giocatori molto alti davanti ho preferito un giocatore che potesse raddoppiare sui difensori nella palle altre centrali”.

SITUAZIONE INFORTUNATI – “Credo recupereremo qualcuno tra domani e lunedì, non parliamo di cose gravi per Almici e Latte Lath. Viviani forse sarà disponibile per la partita di sabato prossimo. Indipendentemente da chi recupererà penso di avere una rosa in grado di fare una partita importante contro una squadra come la Ternana che ha dimostrato il suo valore oggi andando a vincere a Parma. Ci aspetta una sfida sicuramente difficile sulla quale dobbiamo prepararci con grande attenzione”.



Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dimedia – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard