Dopo la batosta di Parma la SPAL torna a fare punti in casa contro il Cittadella, e l’allenatore dei biancazzurri, Roberto Venturato, nella sala stampa del Paolo Mazza di Ferrara ha commentato così la partita dei suoi ragazzi, rimarcando più volte che quello visto è lo spirito giusto e deve essere un punto di partenza per migliorare ancora.

L’ANALISI – “Credo che la SPAL abbia fatto una prestazione importante. Sia nel primo sia nel secondo tempo ho visto una squadra che è riuscita a tenere un certo equilibrio: siamo sempre rimasti corti, tenendo un’aggressività piuttosto alta. Abbiamo creato diverse situazioni offensive, di cui tre nette da gol, che ci avrebbero garantito di ottenere una vittoria straordinaria. Ma non è proprio il momento per accontentarsi perché possiamo sicuro migliorare e per farlo dobbiamo continuare a lavorare duro. Guai ad accontentarci, anche se non penso che ci sia da rammaricarsi per non aver vinto contro il Cittadella. Essere felici per la prestazione non è un errore di superficialità“.

Come in campo anche nelle analisi serve equilibrio: spero che i ragazzi questa sera siano arrabbiati per avere solo sfiorato i tre punti, ma allo stesso tempo contenti per come hanno giocato. E non pensarci troppo perché dobbiamo già pensare alla prossima partita e a crescere passo dopo passo, partendo da una base come quella di oggi. Il Cittadella è una solita realtà, bisogna farle i complimenti per come riesce sempre a rimanere ai vertici del campionato di serie B, ma stasera meritavamo noi“.

IL CARATTERE – “Sono soddisfatto dell’atteggiamento dei giocatoti. Ma ci tengo a ripetere quanto detto prima: la prestazione di questa sera deve essere assolutamente un punto di partenza, sarebbe un peccato accontentarci. Dobbiamo avere la capacità di capire che nello sport la determinazione, il temperamento e la capacità di rimanere concentrati sono aspetti fondamentali per raggiungere degli obiettivi. Serve ferocia  agonistica. Questa sera contro un’ottima squadra come è il Cittadella ho avuto buone sensazioni, ma non mi accontento, voglio che la SPAL faccia di più e meglio“.

VERSO COMO – “Sabato ci aspetta un’altra battaglia. Ma del resto sarà così fino alla fine della stagione: la mentalità deve essere quella per cui la prossima gara che ci aspetta è la partita con la ‘P’ maiuscola. Dobbiamo partire per la trasferta convinti di potercela fare, consapevoli dei nostri mezzi, concentrati e determinati. Da qui al weekend è fondamentale recuperare energia. Il Como sta facendo bene da neopromossa, alla SPAL servirà una grande prestazione, per farla bisogna avere la testa giusta“.

CLASSIFICA – “Con la contemporanea sconfitta del Cosenza abbiamo guadagnato un punto. Peccato non averne messi in saccoccia tre, ci avrebbe dato sicuro più soddisfazione. Ma non è il momento di stare tanto a guardare cosa fanno le altre squadre, la SPAL deve pensare a sé stessa, solo così può raggiungere una continuità di risultati importante, cosa fondamentale nel campionato cadetto“.



Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
MEIS – leaderboard
Dimedia – leaderboard
CFI – leaderboard