foto Filippo Rubin

A quanto pare è troppo presto per dire con certezza che Massimo Tarantino e Giorgio Zamuner lavoreranno ancora alla SPAL nella stagione 2022/2023. In linea generale il piano di Joe Tacopina sembra essere questo, ma il presidente ha voluto precisare – ancora una volta attraverso Estense.com – di non aver ancora fatto una proposta contrattuale ai due dirigenti in scadenza a giugno.

“Abbiamo già iniziato a pianificare il prossimo campionato con Venturato, Zamuner e Tarantino, ma del rinnovo di contratto dei due direttori ne parleremo a tempo debito perché attualmente sono e siamo focalizzati solo su come finire quest’anno”.

Spiega il collega Davide Soattin: “La puntualizzazione di Tacopina non è da interpretare come un dietrofront, quanto più che altro come l’intenzione di ragionare sul da farsi a bocce ferme e con i risultati in tasca“.

Insomma la pratica rimarrà in sospeso fino a che la SPAL non sarà certa al 100% di partecipare al prossimo campionato di serie B, anche se tutti gli indizi puntano in direzione di una continuità dirigenziale e tecnica, a maggior ragione se le valutazioni per la prossima stagione sono già iniziate.

Non è comunque la prima volta in cui Tacopina esprime un’intenzione per poi modificare le sue decisioni. Il caso più emblematico è quello di Pep Clotet: l’ex allenatore era stato ripetutamente elogiato dal presidente nei mesi precedenti al suo esonero, al punto da prefigurare un lungo rapporto professionale. Al momento dell’esonero Tacopina spiegò chele cose cambiano, le persone cambiano e non si può rimanere fermi con le proprie idee“.

Per cui non resta che attendere, nella speranza che la squadra sigilli il più velocemente possibile l’obiettivo della salvezza per permettere alla società di intraprendere una direzione chiara.



Dinamica Media – leaderboard
MEIS – leaderboard
Dimedia – leaderboard
Elite Division – leaderboard
CFI – leaderboard