Il primo di luglio, giorno di apertura ufficiale del calciomercato estivo 2022, è ormai dietro l’angolo e non c’è da sorprendersi se le indiscrezioni sui trasferimenti iniziano a moltiplicarsi. Verificare tutto richiede tempo, ma anche leggere cento link (di cui molti con notizie di seconda e terza mano) può essere frustrante. Così abbiamo deciso di offrire ai nostri lettori una rapida panoramica quotidiana sulle voci delle 24 ore precedenti, disseminate tra le decine di fonti che stanno riportando notizie di mercato. Questo non implica necessariamente la loro veridicità, ma può aiutare a tenere d’occhio eventuali sviluppi.

23 GIUGNO 2022

FABIO MAISTRO (1998, centrocampista, Lazio) – Tra martedì e mercoledì il ds Fabio Lupo ha assestato le mosse per il sorpasso sull’Ascoli nella trattativa per il centrocampista originario di Porto Tolle, tra l’altro cresciuto originariamente nel settore giovanile della SPAL prima di passare alla Fiorentina. Maistro verrà prelevato a titolo definitivo dalla Lazio e messo sotto contratto fino al 2025, a testimonianza della volontà di compiere un investimento nel medio-lungo termine. Si tratta di un giocatore in grado di agire sia da mezzala sia da trequartista con grande intensità e abilità tecnica, con una specializzazione nei calci piazzati.

ANDREA LA MANTIA (1991, attaccante, Empoli) – Sta facendo un certo rumore un articolo pubblicato da TuttoB.com (testata legata al network di Tuttomercatoweb) in cui il passaggio alla SPAL del centravanti romano viene dato per fatto, con tanto di contratto triennale praticamente già pronto da firmare. Una versione parzialmente sottoscritta da Nicola Binda su La Gazzetta dello Sport, ma senza la menzione dell’accordo col giocatore. Fosse vero si tratterebbe di un grandissimo colpo per l’attacco, ma le verifiche fatte dalla nostra redazione inducono a tenere a freno gli entusiasmi, almeno sul brevissimo termine. La situazione, al momento, è questa: l’interesse per La Mantia è di dominio pubblico (ne aveva parlato il presidente Tacopina) e nel corso delle ultime settimane ci sono stati contatti tra il ds Lupo e il procuratore del giocatore. L’Empoli per ora rimane in attesa, nel senso che attende notizie dallo stesso La Mantia per capire, in base alle sue preferenze, con chi sarà più opportuno intavolare una trattativa. Con un contratto in scadenza a giugno 2023 l’Empoli non avrebbe particolari pretese in materia di compensazione economica. La sintesi è che la SPAL sta lavorando all’operazione La Mantia, ma potrebbe volerci ancora un po’ prima che venga fatto un significativo progresso. Non a caso lavora anche su diverse alternative.

MATTEO ARENA (1999, difensore, Monopoli) – Già nelle sue esperienze passate il ds Lupo non ha disdegnato di pescare in serie C, soprattutto nel girone che normalmente comprende le squadre dell’Italia meridionale. Per cui non sorprenda se la SPAL ha diretto le sue attenzioni verso questo centrale di difesa alto 186 centimetri, che nell’ultima stagione ha segnato ben 5 gol con la maglia del Monopoli, tutti su situazione da calcio piazzato. Arena, al pari di Maistro, verrà ingaggiato a titolo definitivo e messo sotto contratto fino al 2025. Con Meccariello (1991) ovviamente confermato, l’altro nuovo arrivo Varnier (1998, Atalanta) e Peda (1999) dovrebbe comporre la batteria principale dei centrali per la stagione 2022/2023. Anche se non è affatto da escludere un ulteriore inserimento, come quello di Dalle Mura (2002, Fiorentina).

NICOLA RAUTI (2000, attaccante, Torino) – Da Torino continuano a dire che è solo questione di tempo prima che l’attaccante si trasferisca a Ferrara in prestito. Che Lupo e Vagnati ne abbiano parlato è un dato certificato da tempo, per cui non resta che attendere il via libera da Urbano Cairo. Sempre che Ivan Juric non voglia aggregare il giocatore per la prima parte del ritiro estivo dei granata. Si tratta di una punta esterna, di piede destro, che sa adattarsi anche nel ruolo di attaccante di supporto accanto ad un centravanti. Nelle giovanili granata ha segnato moltissimo (54 gol su 128 presenze tra U17 e Primavera), mentre nelle ultime due stagioni ha messo a segno rispettivamente 4 e 5 gol.

TOM VAN WEERT (1990, attaccante, Volos NPS) – Un po’ all’improvviso è spuntato questo nome grazie alla stampa greca, che anche in questo caso dà conto di un accordo biennale a titolo definitivo. Di vero c’è che la SPAL ha preso informazioni su questo centravanti olandese già piuttosto esperto, che dopo aver giocato nell’Eredivisie (41 gol in 112 partite) e nel campionato danese (31 gol in 91 presenze) ha deciso di spostarsi in Grecia. Con 17 centri non solo ha dato un significativo contributo al tranquillo campionato del Volos, ma si è anche aggiudicato la classifica cannonieri della Super League. Non è un gigante (180 cm per 73kg) ma per caratteristiche è un numero nove abbastanza classico.

Lascia un commento


Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dimedia – leaderboard
CFI – leaderboard
MEIS – leaderboard