È un mister Venturato ovviamente molto deluso quello che si è presentato in sala stampa al termine di SPAL-Reggina 1-3. Nonostante la prestazione largamente insufficiente il tecnico spallino ha cercato di non drammatizzare troppo, pur ammettendo la presenza di problemi che hanno condizionato il risultato.

ANALISI PARTITA – “Abbiamo fatto un primo tempo non adeguato alle nostre capacità e di questo mi prendo tutte le responsabilità. Si è vista poca intensità e poca capacità di attaccare gli spazi in avanti. La Reggina è stata brava ad aggredirci e a ripartire. Quello che mi dispiace è aver subito gol a inizio secondo tempo su un errore grave e banale, perché poi abbiamo fatto una prestazione sicuramente diversa, creando abbastanza. Forse avremmo meritato di rientrare in partita prima, nonostante le ingenuità commesse che ci hanno impedito di giocarci la partita fino in fondo”.

SINGOLI REPARTI – “Non credo ci sia da guardare in particolare a un reparto. Il primo tempo è stato brutto, non abbiamo fatto quello che avevamo preparato. Sapevamo che la Reggina ci avrebbe aggrediti e dovevamo essere in grado di essere più verticali, portandoli nella loro metà campo, invece siamo stati lenti e compassati. Nel secondo eravamo entrati con la spirito giusto, avendo anche una bella occasione con Zanellato. Poi abbiamo preso gol su un lancio da centrocampo e quando fai errori del genere diventa tutto più difficile”.

CORSIE ESTERNE – “Non credo che la poca spinta sulle fasce sia dovuta alla presenza di giocatori rapidi dall’altra parte, anche perché nel secondo tempo lo abbiamo fatto e quei giocatori erano ancora lì. Nonostante il brutto primo tempo eravamo comunque arrivati alla fine sulle 0-0 e quel gol avremmo dovuto evitarlo, anche se, come già detto, a penalizzarci sono stati i due errori nel secondo tempo, visto che poi abbiamo creato tanto e concesso poco”.

MANCOSU E MAISTRO – “La loro prestazione è stato in linea con quella della squadra. Quando si gioca un primo tempo del genere vuol dire che tanti ragazzi l’hanno interpretata male, mentre poi nel secondo tutti hanno fatto qualcosa in più.”

VERSO ASCOLI – “Dopo una partenza così difficile dobbiamo essere bravi a mantenere equilibrio e a rimetterci subito a lavorare per preparare la partita di Ascoli”.

ESPOSITO – “Le sue condizioni le valuteremo in settimana, ma non credo sia nulla di particolarmente grave”.

MERCATO – “Il mercato aperto crea sicuramente tanti problemi, ma dopo questa sera, in cui abbiamo commesso errori gravi e ingenuità individuali, dobbiamo pensare a lavorare più a che a comprare qualcuno”.

RILASSAMENTO POST-EMPOLI – “Le vittorie portano sempre entusiasmo e positività, quindi non fanno mai male. Bisogna saperle interpretare bene. Oggi siamo partiti male e questo ci ha condizionato. Credo però di avere un gruppo in grado di mantenere equilibrio e entusiasmo”.

TENSIONE CON INZAGHI – “Non è successo nulla di particolare, si tratta di cose che restano in campo, ma credo che Inzaghi dovrebbe venire a salutare anche prima della partita, non solo alla fine”.



Hangar leaderboard
Leaderboard Derby 2019
Dimedia – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dinamica Media – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard