foto Filippo Rubin

Nella settimana contraddistinta dalla separazione con Marco Mancosu, la SPAL ha fatto un’altra operazione in uscita, cedendo in prestito Ludovico D’Orazio (2000) alla FeralpiSalò, in serie C. La squadra lombarda è la stessa dalla quale l’attaccante era stato prelevato nell’estate 2021 per 70mila euro.

Nella stagione 2020/2021 D’Orazio si fece notare con i verdazzurri, segnando 6 gol e fornendo 5 assist nell’arco di 42 partite complessive. Numeri che convinsero l’allora ds Giorgio Zamuner a portarlo a Ferrara per essere inserito come punta esterna nel 433 originariamente impostato da Pep Clotet. Le cose poi sono andate diversamente, perché il tecnico catalano lo ha utilizzato abbastanza di rado (228 minuti) e la situazione non è affatto migliorata col 4312 di Venturato (136 minuti totali).

Nella parte finale di stagione D’Orazio è stato schierato qualche volta da trequartista al posto di Mancosu, ma è sembrata una collocazione tattica non congeniale alle sue caratteristiche, malgrado le buone parole spese dall’allenatore nei suoi confronti.

A Salò D’Orazio sarà allenato da Stefano Vecchi, ex giocatore (1999-2003) e allenatore spallino (2011-2012). Il suo contratto con la SPAL scadrà nel giugno del 2024.



Hangar leaderboard
Leaderboard Derby 2019
Dimedia – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dinamica Media – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard