foto Elisa Anastasi
Dimedia – leaderboard
Dinamica Media – leaderboard

Solo la sfortuna ha impedito alla SPAL di mister Pedriali di aggiudicarsi l’andata degli ottavi di finale playoff contro il Renate. Incitati da un gruppetto della Curva Ovest e sospinti da una cornice di pubblico delle grandi occasioni i giovani biancazzurri si sono mostrati nettamente superiori rispetto agli avversari di giornata, che però sono riusciti a uscire dal centro sportivo “G.B. Fabbri” con un pareggio importantissimo in chiave qualificazione. Tutto sarà deciso fra una settimana (domenica 26 maggio) quando la formazione di Pedriali viaggerà a Renate per provare a vincere la gara di ritorno. Da segnalare anche il risultato di Albinoleffe-Virtus Entella, gara dalla quale uscirà l’avversaria di una tra SPAL e Renate: i liguri hanno avuto la meglio, vincendo 1-3 e mettendo già un piede nei quarti di finale.

foto Elisa Anastasi

La prima parte di gara non riserva particolari emozioni, ma mostra una SPAL maggiormente intraprendente. Il primo pericolo arriva al 4′ con un’imbucata di Cecchinato per Torre. Il numero dieci biancazzurro, a tu per tu con il portiere, prova a scavalcare l’uscita di Alfiri con un pallonetto ma senza successo. Al 24′ un’invenzione di Milillo libera Torre sulla trequarti: il suo tiro è potente, ma non basta per sorprendere il portiere avversario, il quale si fa trovare preparato anche in questa occasione. Inutile il secondo tentativo di Nejmaoui, che termina troppo alto. Dopo una decina di minuti caratterizzata da poche sorprese al 35′ si registra una distrazione di Napoli che libera una vera e propria autostrada per Nejmaoui, che però si fa ipnotizzare da Alfiri e vede il suo tentativo a giro prontamente parato.

foto Elisa Anastasi

Nel secondo tempo la musica non cambia poi così tanto, poiché al 10′ l’ennesima distrazione difensiva del Renate viene sfruttata da uno scatenato Nejmaoui, che prima anticipa l’uscita di Alfiri e poi indirizza il pallone a centro area. A raccogliere il passaggio è Torre, ma il suo tiro finisce troppo alto. Per vedere la prima vera occasione del Renate bisogna aspettare il 25′: con la SPAL scoperta nelle retrovie e Zenti fuori dai pali, Carta prova la conclusione dai venti metri. Tuttavia il portiere biancazzurro riesce a rientrare in porta e a sventare il tentativo. Al 32′ Torre si porta la palla sulla fascia destra per poi servire Cecchinato sulla trequarti: il numero undici biancazzurro carica il sinistro ma trova Alfiri a dire di no. Sulla ribattuta si presenta Margiotta, ma ancora una volta il portiere nerazzurro si supera con l’ennesimo intervento della gara. In pieno recupero Gamberini imbuca per Ruffino: l’attaccante biancazzurro riesce a saltare il portiere del Renate, ma poi si allunga troppo la palla e manca il colpo vincente.

foto Elisa Anastasi

SPAL-Renate U17 0-0 

SPAL U17 (433): Zenti; Rizzotto, Rocco, Roda, Pegoraro (dal 23′ s.t. Tursi); Castiglione (dal 46′ s.t. Girelli), Torre (dal 46′ s.t. Ruffino), Tarolli (dal 23′ s.t. Gamberini); Milillo (dal 1′ s.t. Margiotta), Nejmaoui (dal 27′ s.t. Samaritani), Cecchinato. A disp.: Stagni, Osti, Incerti. All.: Pedriali

Renate U17 (433): Alfiri; Ornaghi, Napoli, Stagi, Oleoni (dal 39′ s.t. Maccarone); Ferrari (dal 25′ s.t. Fumagalli), Fortunato, Cante (dal 1′ s.t. Ivan); Zermo (dal 13′ s.t. Gornati), Carta, Nahum (dal 1′ s.t. Galimberti). A disp.: Lodi, Mariani, Tessari, Mandelli. All.: Giovanni

Arbitro: sig. Melloni di Modena (ass.ti: Reggiani e Visentini)
Ammoniti: Oleoni (R), Torre (S)



Leaderboard Derby 2019
Hangar leaderboard
Leaderboard Spidergas 2022