Il primo di luglio, giorno di apertura ufficiale del calciomercato estivo 2019, si avvicina rapidamente e non c’è da sorprendersi se le indiscrezioni sui trasferimenti iniziano a moltiplicarsi. Verificare tutto richiede tempo, ma anche leggere cento link (di cui molti con notizie di seconda e terza mano) può essere frustrante. Così abbiamo deciso di offrire ai nostri lettori una rapida panoramica quotidiana sulle voci delle 24 ore precedenti, disseminate tra le decine di fonti che stanno riportando notizie di mercato. Questo non implica necessariamente la loro veridicità, ma può aiutare a tenere d’occhio eventuali sviluppi.

in entrata?

IGOR JULIO DOS SANTOS DE PAULO (difensore, 1998, Red Bull Salisburgo)
Attenzione perché l’annuncio ufficiale del suo approdo alla SPAL potrebbe anche arrivare entro il weekend. Nelle ultime 24 ore sono trapelate anche alcune indicazioni sul valore del trasferimento – 3 milioni di euro – ma non c’è ancora chiarezza sulla formula: alcune fonti riferiscono di un prestito con opzione, altre di acquisizione definitiva con addirittura un contratto quinquennale. Sembra esserci invece un certo consenso sull’imminente presenza in città del centrale brasiliano per visite mediche e firme. Verosimilmente sarà lui il primo innesto per la stagione 2019-2020. Per chi volesse saperne di più sul giocatore: avevamo tracciato il suo profilo qualche giorno fa.

MARCO D’ALESSANDRO (esterno/attaccante, 1991, Atalanta)
Il suo nome circola ormai da una ventina di giorni, fin dai primi contatti sull’asse Bergamo-Ferrara per Lazzari. Giovedì la redazione di Sky Sport ha rilanciato questa ipotesi, indicando l’esterno romano – in prestito all’Udinese nell’ultima stagione – come l’alternativa più logica al numero 29 biancazzurro. Di sicuro c’è che D’Alessandro non rientra nei piani dell’Atalanta e che una trattativa, nel caso la SPAL decidesse di affondare il colpo, non sarebbe così complicata. Secondo Tuttomercatoweb, ci sarebbe la concorrenza dell’Hellas Verona.

ETRIT BERISHA (portiere, 1989, Atalanta)
Che il portiere albanese faccia parte dei profili valutati per la successione a Viviano è abbastanza scontato, ma da qui a dire che arriverà a Ferrara ne passa ancora un po’. Di sicuro c’è che a Bergamo preferirebbero separarsi da lui più che da Sportiello (1992), perché quest’ultimo potrebbe tornare utile per far quadrare le liste Uefa in chiave Champions League. La SPAL segue la situazione e non sono da escludere sviluppi nel corso della prossima settimana. Andranno chiarite le motivazioni del giocatore, visto che dalle cronache di mercato traspare una certa indecisione sul trasferimento.

GIANLUCA SCAMACCA (attaccante, 1999, Sassuolo)
Il centravanti della U20 è uno dei gioiellini del club di Squinzi, ma non è detto che possa far parte della rosa a disposizione di mister De Zerbi, viste le ambizioni d’alta classifica del patron neroverde. Di sicuro c’è che le prestazioni nel recente mondiale di categoria hanno acceso di nuovo l’interesse generale nei suoi confronti e Sky Sport riporta che la SPAL avrebbe chiesto informazioni, al pari del Genoa. Considerato che il Sassuolo pare aver manifestato un principio di interesse per Fares, non è da escludere che si possa aprire un dialogo su questo tema.


in uscita?

LAZZARI (esterno, 1993)
Sono due le squadre che stanno spingendo con più decisione per l’acquisto dell’esterno spallino: Lazio e Fiorentina. I biancocelesti sono sulle tracce di Lazzari da più tempo e dalla capitale arrivano segnali ottimistici sul possibile esito della trattativa. Si parla di una richiesta di 15 milioni di euro da parte della SPAL e di una proposta da 12 con l’aggiunta del rinnovo del prestito di Murgia messa sul tavolo dal club di Claudio Lotito. La valutazione da 15 milioni ricorre anche nelle cronache riguardanti la Fiorentina, che si sarebbe mossa negli ultimi giorni dopo l’insediamento del nuovo direttore sportivo Daniele Pradé. In questo caso non risultano ipotesi di potenziali contropartite tecniche, anche se non mancherebbero.

FARES (esterno, 1996)
Sta facendo piuttosto rumore un articolo, pubblicato giovedì sull’edizione torinese de Il Corriere della Sera, che accosta l’esterno algerino al Torino. I granata si aggiungerebbero a Napoli, Lazio e Sassuolo e – secondo Giampiero Timossi – dovrebbero sborsare 15 milioni per aggiudicarsi il giocatore. Il giornalista del Corriere riferisce addirittura che Fares, attraverso il proprio procuratore Mino Raiola, avrebbe comunicato alla SPAL di voler essere ceduto. Un’affermazione piuttosto forte, prontamente ripresa anche da altre testate, ma che al momento non trova riscontri nell’ambiente ferrarese, considerato anche che Fares in questo momento è impegnato con l’Algeria in Coppa d’Africa.



Leaderboard Derby 2019