Con il raduno ormai alle porte – l’appuntamento è fissato per lunedì prossimo in via Copparo – la SPAL lavora (anche) per sfoltire un po’ la rosa e si prepara a salutare altri due pilastri della sua storia recente: Mirco Antenucci e Pasquale Schiattarella, entrambi con il contratto a scadenza a giugno 2020.

Antenucci (1984), che a settembre compirà 35 anni, sta attualmente valutando una lucrosa proposta giunta dal Bari (serie C). Il club di proprietà della famiglia De Laurentiis ha in mente di fare le cose in grande per riconquistare immediatamente la serie B perduta nella scorsa estate e per questo avrebbe presentato all’attaccante spallino un’ipotesi di contratto triennale a cifre molto interessanti. Certo, per Antenucci si tratterebbe di scendere di due categorie, ma l’argomento economico ha il suo peso. Di certo il numero 7 ha l’imbarazzo della scelta, visto che è stato contattato anche da Benevento, Frosinone e Cremonese in serie B. Si è invece raffreddata la pista che poteva portarlo a Empoli. Il Bari sta premendo con decisione e non è da escludere che una risposta possa arrivare già all’interno di questa settimana.

Situazione in evoluzione anche per Schiattarella (1987). Il centrocampista di Mugnano di Napoli potrebbe tornare a giocare in Campania dopo oltre quindici anni. Lasciò infatti il settore giovanile del Benevento nel 2003, giovanissimo, per approdare al Torino e quindi iniziare un giro d’Italia che lo ha visto protagonista a diverse latitudini. Ora i tempi sembrano maturi per un vero e proprio ritorno in giallorosso, visto che il Benevento ha in programma per giovedì un incontro con la SPAL per definire il suo trasferimento. In questo caso, si apprende da fonti vicine al club dei Vigorito, sarebbe in piede un’ipotesi di contratto biennale con opzione per un’ulteriore stagione. Le cronache di mercato segnalavano anche un interessamento, meno deciso, da parte del Frosinone. Squadra che aveva corteggiato Schiattarella a gennaio, salvo poi fare marcia indietro.

Il gruppo che vinse – contro ogni pronostico – il campionato di serie B 2016-2017 si assottiglia ulteriormente, complice anche l’ormai imminente partenza di Manuel Lazzari. Di quella squadra al momento rimangono solo Vicari, Floccari, Finotto e Costa. I primi due faranno parte anche della SPAL 2019-2020, mentre gli altri sono sul piede di partenza. Antenucci e Schiattarella hanno rappresentato due autentici colpi di mercato per l’allora neopromossa SPAL. L’attaccante molisano fu ingaggiato a giugno 2016 dopo la positiva esperienza al Leeds, con tanto di presentazione nel Castello Estense. Chiude il suo triennio biancazzurro con 36 gol in 109 presenze. Con i 34 gol segnati tra serie B e serie A, Antenucci affianca Rachid Arma all’11° posto nella classifica dei migliori realizzatori spallini di sempre.
Schiattarella, giunto dal Latina a metà agosto 2016, si ferma invece a 98 presenze e 4 gol, almeno per quanto concerne le statistiche. Mezz’ala d’assalto nel campionato cadetto, da febbraio 2017 è stato convertito da Semplici a regista davanti alla difesa, contribuendo in maniera decisiva alla salvezza della scorsa stagione.

 

hanno collaborato Alessandro Orlandin e Costantino Felisatti



Leaderboard Derby 2019