Cala il sipario sul girone d’andata nel campionato Primavera 2. La SPAL centra la terza vittoria consecutiva superando l’Entella con un 3-1 esterno che porta le firme di Horvath, Babbi e Sare, tutte nei secondi quarantacinque minuti. Per festeggiare al meglio il Natale però i ragazzi di Fiasconi dovranno compiere un ultimo sforzo sabato prossimo, quando apriranno il girone di ritorno con la trasferta di Brescia.

Fiasconi, senza Cannistrà (da ottobre in pianta fissa in prima squadra) e Alessio (infortunato) lancia nuovamente dal primo minuto Valesani in difesa, con Iskra, Spina e Farcas a completare il reparto. In un centrocampo orfano di Tunjov (anche lui chiamato da mister Semplici), l’allenatore toscano opta per Sare, Zanchetta e Kryeziu, vincitore del ballottaggio con Teyou Tamo. Tridente d’attacco con Minaj e Cuellar ai lati di Babbi, decisivo sabato scorso nella sfida di Parma.

Nel primo tempo le occasioni migliori le hanno i liguri, che approcciano la partita con lo spirito giusto, con Meneghetti due volte decisivo nel proteggere i suoi pali, prima rispondendo al tiro di Villa e poi a quello di Buso. Nell’altra metà campo la SPAL prova a rendersi pericolosa con un tiro di Kryeziu che sfiora l’esterno della rete e con Cuellar, fresco d’esordio nel mondo dei professionisti, la cui conclusione dal limite termina di poco alta. All’intervallo Fiasconi decide di sostituire uno spento Minaj per Horvath, e indovina la mossa. All’ungherese infatti bastano meno di sessanta secondi  per trovare il suo secondo centro stagionale, con un diagonale di destro che s’incastra vicino al palo. Il vantaggio però dura meno di cinque minuti. Iskra commette fallo in area su Basani e l’arbitro decreta un penalty che De Rigo è bravo a calciare alle spalle di Meneghetti.
La squadra non crolla, ma continua a fare la sua partita. Ed ecco che allo scoccare della mezz’ora arriva la doppia-chance che potrebbe cambiare il punteggio in un verso o nell’altro. Meneghetti è ancora super nell’opporsi a Villa, mentre questa volta a mostrarsi cinica è la SPAL, che in neanche mezzo minuto si riporta in vantaggio. Un Horvath scatenato pesca con un passaggio verticale al bacio Babbi che controlla, scarta e fulmina D’Amora. L’Entella però mostra di essere un cliente duro a morire e cerca in tutti i modi di riaprire la partita, ma senza successo. La SPAL gioca con ordine e intelligenza e, al novantesimo, si prende il lusso di far segnare il secondo goal stagionale anche a Sare. Un’altra volta nasce tutto dai piedi di Horvath che con un cross dalla sinistra pesca in area il compagno di squadra il cui tiro, sebbene sporcato dalla difesa, si deposita ugualmente in rete.

A fine partita ai nostri taccuini un mister Fiasconi insolitamente di poche parole, ma che non manca di esprimere i concetti chiave: “Oggi è stata una partita difficile, in cui nonostante il risultato positivo abbiamo sofferto tanto. Anzi, probabilmente è stata la vittoria più sofferta da inizio stagione, che però la rende anche la più bella.
Loro sono una squadra migliore di quanto reciti la classifica e stanno facendo bene già da diversi anni. Ma noi abbiamo sofferto bene, con Meneghetti bravo in più occasioni a tenerci in piedi. Però apprezzo anche le nostre belle giocate fatte da metà campo in su. E sono molto contento per Horvath. Il ragazzo è arrivato in ritardo rispetto ai suoi compagni ma piano piano si sta inserendo sempre di più e oggi ha fatto una grande partita”.

Virtus Entella – SPAL 1-3 (p.t. 0-0)

Entella (4-3-3): D’Amora; Lai (dal 41’ s.t. Sakhi), Bruno, A.Garbarino, Basani; Brunozzi, Lipani, Andreis (dal 32’ s.t. Meazzi); De Rigo, Villa, Buso. A disp: Di Stasio, Costa, L.Garbarino, Grosso, Mogos, Olivieri, Popovici, Scaldarella. All. Castorina.

SPAL (4-3-3): Meneghetti; Iskra, Valesani, Spina (dal 1’ s.t. Peda), Farcas; Sare, Zanchetta, Kryeziu (dal 15’ s.t. Teyou Tamo); Minaj (dal 1’s.t. Horvath), Babbi (dal 32’ s.t. Uddenas), Cuellar (dal 27’ s.t. Ellertsson). A disp: Maksymowicz, Galeotti, Fregnani. All. Fiasconi.

Arbitro: Sig. Scatena di Avezzano (Ass.ti Tchato e Catallo).
Marcatori: 1’ s.t. Horvath (S), 5’ s.t. rig. De Rigo (E), 30’ s.t. Babbi (S), 45’ s.t. Sare (S).
Ammoniti: Lai (E), Brunozzi (E), Zanchetta (S), Valesani (S), Sare (S), Uddenas (S).



Leaderboard Derby 2019