Al pari dei colleghi Lazzari e Fares, anche Alfred Gomis (1993) è passato nel giro di due anni dalla lotta per la salvezza alla Champions League. Il portiere italo-senegalese si è infatti trasferito dal Dijon allo Stade Rennais, squadra che prenderà parte alla fase a gironi della massima competizione europea. Stando alle cronache che giungono dalla Francia il club bretone avrebbe sborsato una cifra compresa tra i 12 e i 14 milioni di euro per assicurarsene le prestazioni. La notizia interessa indirettamente anche la SPAL, che incasserà una percentuale consistente di questa cifra sulla base degli accordi stipulati nell’estate del 2019.

 

[#MercatoSRFC]

✍ Après avoir souscrit à la traditionnelle visite médicale, Alfred Gomis, 27 ans, a paraphé un contrat…

Pubblicato da Stade Rennais FC su Martedì 29 settembre 2020

Come di consueto sulle cifre c’è una certa riservatezza, ma l’avanzamento di carriera di Gomis potrà contribuire a rimpinguare temporaneamente le casse biancazzurre in un momento nel quale le cessioni si stanno rivelando piuttosto difficoltose. Stime prudenziali suggeriscono un potenziale introito di 2 o 3 milioni.

La SPAL aveva ceduto il portiere ad agosto 2019 per fare spazio a Etrit Berisha e all’epoca si parlò di un’operazione compresa tra 1 milione (fonti francesi) e poco più di 3 (fonti italiane). Lo stesso Gomis non prese benissimo la sua partenza, accusando Leonardo Semplici di averlo frettolosamente accantonato nel corso della stagione 2018-2019.

Al Dijon Gomis ha vissuto una buonissima stagione nonostante un inizio un po’ incerto. A giugno 2020 è stato eletto miglior giocatore della stagione dai propri tifosi dopo una stagione da 21 presenze, 21 gol al passivo e 7 partite chiuse senza subire reti. Il Dijon ha chiuso la Ligue 1 al 16° posto.

Lo Stade Rennais ha puntato forte su Gomis, facendogli sottoscrivere un contratto fino al 2025, dopo aver ceduto Edouard Mendy al Chelsea per quasi 30 milioni di euro. Curiosamente Mendy è anche il rivale di Gomis per il posto da titolare nella nazionale del Senegal. Considerato che per la loro prima partecipazione assoluta alla Champions League i rossoneri sono stati inseriti nella quarta fascia del sorteggio, esistono buone probabilità che l’ex SPAL torni a fronteggiare una squadra italiana nel corso della competizione, vista la presenza di Juventus (1^ fascia), Inter, Atalanta e Lazio (3^ fascia).



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs