La SPAL batte a domicilio il Como con un convincente 2-0, trovando tre punti importanti in chiave salvezza, ma soprattutto una prestazione di grande qualità dal punto di vista del gioco.

VOTO DI SQUADRA: 7,5 – Senza alcun dubbio è stata la SPAL più convincente vista da inizio campionato. Soprattutto grazie ad un primo tempo in cui, finalmente, si è vista un po’ ma la mano del mister nelle diverse situazioni di gioco, con una squadra sempre alta e aggressiva, portata al gioco in verticale, con tante occasioni create e poche possibilità concesse al Como. Nella ripresa, invece, l’intensità è un po’ diminuita, ma i ragazzi di mister Venturato hanno sempre dimostrato di avere in mano il gioco, sfiorando anche il terzo gol.

THIAM 6,5 – Nel giorno del suo ventiquattresimo compleanno viene rispolverato a causa di un piccolo problema muscolare occorso ad Alfonso. Compie solo un paio di uscite nel primo tempo, mentre nella ripresa, a parte un’incertezza sul tiro dalla distanza di Arrigoni, chiude bene sulle poche occasioni create dagli avversari, in particolare un tiro insidioso di Ciciretti.

DICKMANN 7 – Il Como entra dal suo lato solo una volta a inizio secondo tempo. Per il resto sbaglia quasi nulla e gioca una partita molto attenta, nella quale fornisce un appoggio costante per la catena di destra. Si toglie pure lo sfizio di firmare un assist da trequartista per Melchiorri.

VICARI ng – Il suo ritorno in campo dura meno di un quarto d’ora (dal 17’ p.t. MECCARIELLO 6,5 – Rischia un po’ a inizio ripresa con un contatto, lieve, su Gliozzi. Il Como non lo mette particolarmente sotto pressione e nei momenti di difficoltà si salva con esperienza, anche spendendo un’ammonizione).

CAPRADOSSI 6,5 – Vince il duello fisico con Gliozzi e sfiora anche il gol con un movimento da centravanti puro all’altezza del dischetto del rigore.

CELIA 6,5 – Vignali lo supera troppo facilmente in avvio, poi prende le misure alla partita come tutti i suoi compagni, facendosi vedere anche in avanti, prima con un assist però Colombo (che però la punta ex Cremonese spreca malamente) e poi con uno per Melchiorri, che viene anticipato.

DA RIVA 7,5 – Il palo gli nega il gol del raddoppio subito a inizio secondo tempo, dopo una partita di grande dinamismo, sia in fase di pressione sia in possesso di palla, con inserimenti, percussioni e tiri dalla distanza. Negli equilibri del centrocampo a rombo tanto caro a mister Venturato le sue caratteristiche risaltano, almeno quando è in giornata.

VIVIANI 7,5 – In questo momento la SPAL dipende della sua presenza nel cuore del campo, in termini di personalità ancor prima che dal punto di vista tecnico. Gestisce i ritmi della squadra e appena possibile sforna anche qualche assist, come quello che nel primo tempo mette sulla testa di Mancosu (dal 20’ s.t. ESPOSITO 6 – Si piazza davanti alla difesa e tiene la posizione con ordine).

ZANELLATO 7 – Forse la sua miglior prestazione da quando è arrivato a Ferrara. Nel primo tempo è sempre nel vivo del gioco ed è l’autore anche dell’assist per il gol di Vido. Un po’ in calo nei secondi quarantacinque minuti di gioco, pur con buone intuizioni.

MANCOSU 6,5 – Fluttua sulla trequarti, con Bellemo e Arrigoni che faticano nel marcarlo, trovando qualche bel pallone per i compagni d’attacco. A metà primo tempo non trova la porta di testa da buona posizione sul cross di Viviani. Lascia il campo a inizio ripresa, tra la preoccupazione di staff e tifosi, dopo essersi visto atterrare Arrigoni in caduta sul ginocchio sinistro (dall’8’ s.t. PINATO 6 – Aggiunge consistenza a un centrocampo che aveva speso molto dal punto di vista fisico nel primo tempo, ma tecnicamente non è sembrato sempre a suo agio come trequartista).

COLOMBO 6 – In crescita rispetto alle ultime occasioni in cui era stato impiegato. Partecipa al gol del vantaggio chiudendo una bella combinazione con Zanellato. Poco freddo, invece, di testa su cross di Celia. Si spende per tenere alta la squadra, gli va riconosciuto (dal 20’ s.t. MELCHIORRI 7 – Entra ancora una volta con lo spirito giusto, con un bel recupero difensivo dopo pochi secondi. Alla prima occasione che gli capita sorprende la difesa lariana sul filo del fuorigioco e non sbaglia).

VIDO 7,5 – Sempre elegante quando si muove col pallone tra i piedi. Segna il sesto gol stagionale (terzo con la SPAL) e avrebbe potuto farne un altro prima, oltre a mettere in mezzo un bel pallone sul quale Capradossi si avventa senza però trovare la porta (dal 20’ s.t. ROSSI 6,5 – Un colpo di tacco per Dickmann appena entrato, poi cerca di mettere qualità nella manovra, cercando anche il gol in più di una circostanza, pur senza mai impegnare Facchin. Quando cambia direzione è ancora uno spettacolo da vedere).

VENTURATO 7,5 – I piccoli passi in avanti visti fino ad oggi, molto a tratti, si tramutano in una prestazione a cui è difficile muovere critiche, che sicuramente gli permetterà di lavorare con più tranquillità e fiducia in questa settimana. Gli va bene anche l’azzardo dell’ultimo slot di cambi utilizzato a più di mezz’ora dalla fine. Ora dovrà solo sperare che per Mancosu e Vicari non si tratti di nulla di grave.



Dinamica Media – leaderboard
MEIS – leaderboard
Dimedia – leaderboard
Elite Division – leaderboard
CFI – leaderboard