L’appuntamento è di quelli storici: il prossimo 16 giugno l’Under 18 della SPAL giocherà contro la Roma al “Cino e Lillo Del Duca” di Ascoli per contendere agli avversari l’accesso alla finale che vale lo scudetto. Dall’altra parte del tabellone ci saranno Fiorentina e Bologna. I toscani hanno schiantato l’Inter (3-0) nella partita del primo turno giocata l’8 giugno. I biancazzurri hanno fatto da spettatori interessati, avendo già timbrato il biglietto per la final four lo scorso 29 maggio dopo un entusiasmante 4-1 al Torino.

Per gli atti conclusivi del campionato la Figc ha quindi scelto le Marche. Il 16 giugno le due semifinali si giocheranno rispettivamente a San Benedetto del Tronto e Ascoli Piceno. Alle 17 scenderanno in campo Fiorentina e Bologna al “Riviera della Palme” (lo stadio della Sambenedettese), quindi alle ore 20 toccherà a SPAL e Roma nella casa dell’Ascoli.

L’accoppiamento è stato determinato dalla classifica della stagione regolare, nella quale la Roma ha chiuso al primo posto con 62 punti in 30 partite e la SPAL si è piazzata quarta con 56, ma solo a causa della classifica avulsa generata dall’arrivo a pari merito con Bologna e Fiorentina. A lungo i biancazzurri sono stati in corsa per la vetta, prima con mister Paolo Mandelli (poi passato alla Primavera dopo l’esonero di Piccareta) e poi con il suo vice Massimo Pedriali. La SPAL può vantare il migliore attacco del campionato con ben 83 gol. A metterne a segno la maggior parte hanno provveduto Dell’Aquila (21), Puletto (17) e Semenza (13). Dell’Aquila è uno dei talenti che la SPAL ha “sacrificato” a gennaio per agevolare la cessione di Demba Seck al Torino.

Sulla propria strada la SPAL troverà una vecchia conoscenza: Giuseppe Scurto, l’allenatore che nella stagione 2020/2021 aveva portato la Primavera ad un passo da una clamorosa qualificazione ai playoff di categoria. Nel corso della stagione la sua Roma è stata in grado di infliggere un pesantissimo 5-0 ai biancazzurri nella partita giocata a Ferrara, ma un girone più tardi i ragazzi di Pedriali hanno restituito il favore con il medesimo risultato nella capitale. Ora la “bella” per andare a giocarsi il tricolore.



Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dimedia – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard