archivio

Nel corso dell’estate Joe Tacopina aveva dichiarato in almeno un paio d’occasioni che Giuseppe Rossi (1987) sarebbe tornato a far parte della SPAL attorno al mese d’ottobre, ma a quanto pare dovrà passare un altro po’ di tempo prima che l’attaccante possa effettivamente tornare a disposizione di Venturato.

Lo ha detto Fabio Lupo nella conferenza stampa in cui presidente e direttore tecnico hanno fatto un punto generale della situazione prima della trasferta di Frosinone: “Giuseppe sta ancora facendo riabilitazione dopo l’infortunio di fine aprile e se tutto andrà come da programma potrebbe riprendere l’attività nella seconda metà di novembre. I tempi si sono un po’ allungati rispetto alle previsioni perché vuole ripresentarsi nelle condizioni ideali per tornare a giocare da protagonista. Io stesso gli ho consigliato di prendersi tutto il tempo necessario perché solo se starà bene potrà davvero dimostrare tutto il suo valore“.

A giugno Rossi aveva espresso l’intenzione di aggregarsi di nuovo alla SPAL, pur evitando di dare per scontata un’altra proposta. Nel frattempo Fabio Lupo ha stabilito paletti abbastanza chiari per un suo eventuale reinserimento in organico. “Rossi prima di tutto deve ritrovare la condizione da calciatore. Deve stare bene per dare un contributo” aveva detto il direttore lo scorso 13 settembre nel corso di un intervento a Telestense. “Non può portare solo il nome e sono stato molto chiaro con lui. Le qualità sono fuori discussione, ma può fare la differenza solo se torna a un certo livello agonistico. Purtroppo non sempre ci è riuscito in carriera a causa di una grande sfortuna. Una volta che avrà recuperato saremo pronti ad accoglierlo”.

Nel caso in cui Rossi completasse la riabilitazione nei tempi previsti e fosse di nuovo messo a disposizione di Venturato ci sarebbe comunque da aspettare almeno un paio di settimane per rivederlo in campo, vista la necessità di acquisire di nuovo il ritmo dell’allenamento.



Leaderboard Spidergas 2022
Hangar leaderboard