foto Filippo Rubin
Dimedia – leaderboard
Dinamica Media – leaderboard

La sconfitta con la Carrarese è stata la quarta consecutiva della SPAL dopo quelle con Rimini, Lucchese (in Coppa Italia) e Pontedera e tutte hanno un denominatore comune: la mancanza di gol a favore. Nell’arco di queste quattro gare i biancazzurri hanno prodotto un totale di 6 conclusioni catalogabili come (“in porta”), ma 4 di queste sono state registrare in occasione di SPAL-Pontedera 0-1.

Con una simile produzione è difficile non solo vincere le partite, ma anche solo contendere il risultato. L’ondata di infortuni nel reparto avanzato sicuramente ha inciso significativamente, ma viene spontaneo credere che si potesse fare comunque qualcosina di meglio.

Il conto dei minuti senza gol in campionato è arrivato a 386 e lieviterebbe a un impressione 513 aggiungendo l’intera durata della gara di Coppa Italia con la Lucchese, che si è protratta ai tempi supplementari (127 minuti recuperi compresi). In pratica l’equivalente di otto ore e mezza di gioco (!) senza una rete a favore. L’ultima volta in cui la SPAL ha esultato è stato al 4′ di Torres-SPAL (29 ottobre) quando Collodel ha capitalizzato un bel cross di Rao.

Questa SPAL ha quindi già ampiamente ritoccato un record di quella 2022/2023 che era arrivata a 301 minuti di digiuno prima che Moncini sbloccasse il risultato in SPAL-Cosenza 5-0. Prima di quel momento la squadra era rimasta all’asciutto contro Genoa, Frosinone e Cittadella. E anche in questo caso si potrebbero aggiungere i minuti della gara di Coppa Italia (sempre col Genoa) per arrivare a un totale di 398.

Negli ultimi anni la SPAL non ha certo brillato per risultati, continuità o produttività in attacco, ma per trovare una striscia negativa peggiore di quella in corso bisogna tornare alla disgraziata stagione 2019/2020 con Luigi Di Biagio in panchina. Nel campionato dell’addio alla serie A la SPAL perse quattro partite di fila senza fare gol (Sampdoria, Udinese, Genoa e Inter) dopo la prodezza di Floccari contro il Milan e riuscì a segnare solo al 42′ di Brescia-SPAL 2-1, fermando quindi il cronometro a 499 minuti.

Se si guarda invece ai precedenti recenti in serie C (senza l’aggiunta della Coppa Italia) ci sono ben tre serie negative difficili da eguagliare o addirittura superiore. La SPAL 2010/2011 allenata prima da Notaristefano e poi da Remondina trascorse 663 minuti (di cui 6 partite intere) senza fare gol. Mentre la sua versione 2014/2015 rimase bloccata per 515 prima che arrivasse la vittoria di Pistoia (la prima con Semplici in panchina) a dare un po’ di ossigeno. Se la SPAL di Colucci non dovesse essere in grado di colpire l’Ancona nella gara di sabato entro i primi 57 minuti di gioco sorpasserebbe quella di Dolcetti, che nell’annata 2008/2009 arrivò a 443 minuti di attesa.

I digiuni più lunghi delle ultime 15 stagioni:
Nota: vengono prese in considerazione solo le gare di campionato. Il calcolo inizia dall’ultimo gol messo a segno e tiene conto dei minuti di recupero.

– Lega Pro 1D 2008/2009: 443 minuti, dal 58′ di Monza-SPAL 1-2 (Ghetti) al 30′ di SPAL-Reggiana 2-0 (Ghetti)
– Lega Pro 1D 2009/2010: 358 minuti, dal 51′ di SPAL-Giulianova 2-0 (Cipriani) al 33′ di Lanciano-SPAL 1-3 (Cipriani)
– Lega Pro 1D 2010/2011: 663 minuti, dal 47′ di SPAL-Cremonese 1-1 (Smit) al 52′ di Gubbio-SPAL 1-1 (Melara)
– Lega Pro 1D 2011/2012: mai più di due partite consecutive senza segnare
– Serie D 2012/2013: mai più di due partite consecutive senza segnare

– Lega Pro 2D 2013/2014: mai più di due partite consecutive senza segnare
– Lega Pro 2014/2015: 515 minuti, dal 70′ di Pro Piacenza-SPAL 0-1 (Germinale) al 21′ di Pistoiese-SPAL 1-5 (Togni)
– Lega Pro 2015/2016: mai più di due partite consecutive senza segnare
– serie B 2016/2017: mai più di due partite consecutive senza segnare
– serie A 2017/2018: 371 minuti, dal 38′ di SPAL-Atalanta 1-1 (Cionek) al 49′ di Verona-SPAL 1-3 (aut. Fares)

– serie A 2018/2019: 382 minuti, dal 15′ di SPAL-Genoa 1-1 (Petagna) al 12′ di Milan-SPAL 2-1 (Petagna)
– serie A 2019/2020: 499 minuti, dal 29′ di SPAL-Milan 2-2 (Floccari) al 42′ di Brescia-SPAL 2-1 (Dabo)
– serie B 2020/2021: 400 minuti, dal 59′ di SPAL-Pisa 4-0 al 79′ di SPAL-Lecce 1-0 (Strefezza)
– serie B 2021/2022: mai più di due partite consecutive senza segnare
– serie B 2022/2023: 301 minuti, dal 98′ di Como-SPAL 3-3 al 10′ di SPAL-Cosenza 5-0 (Moncini)



Leaderboard Derby 2019
Hangar leaderboard
Leaderboard Spidergas 2022