Dopo il suo intervento in sala stampa Luigi Di Biagio è intervenuto anche nel corso della diretta di Sky Sport, aggiungendo qualche elemento in più alle sue considerazioni: “Quello del gol è un problema che ci trasciniamo da tanto tempo. Abbiamo provato a fare gol con altri giocatori, ma alla fine a segnare è sempre stato solo Petagna. Giocare dopo tre mesi è stato anomalo, non facile. Siamo andati vicino al gol con Cerri e poi, con Petagna e, nonostante i ritmi un po’ bassi, forse meritavamo qualcosa in più“.

Sicuramente dobbiamo sperare che le altre non si allontanino, cercando di lottare fino alla fine anche se sarà molto difficile, ma questo lo abbiamo sempre saputo. Ci aspettano due partite forse proibitive (con Napoli e Milan, ndr), ma dobbiamo ripartire. Io non devo lavorare per il prossimo anno, ma per quello che succede ora. La società ha fiducia in me, ma vogliamo fare risultati perché sono quelli che alla fine fanno la differenza. Da parte mia c’è la volontà di rimanere, l’ambiente è fantastico, ma dobbiamo fare punti e provare a salvarci. Oggi ho visto un buon secondo tempo, la squadra ha reagito. L’occasione di Cerri penso mi rimarrà in mente per molto tempo. Certo, bisogna iniziare meglio, ma i ragazzi hanno giocato una bella ripresa e potevamo vincere“.

Questa esperienza mi sta lasciando tanto: qui ho trovato strutture, organizzazione e professionalità. Sta a me creare qualcosa di utile per quest’anno e magari anche per il futuro. Ringrazio il presidente per le belle parole, ma noi dobbiamo solo pensare a salvarci. Mancano ancora 11 partite, nelle prossime cinque abbiamo due trasferte a Genova e magari a quel punto potremo capire meglio il nostro destino. Il calcio è strano, magari le vinciamo entrambe e cambia tutto. Ma ora abbiamo Napoli e Milan e dobbiamo pensare solo a queste due partite“.



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes