Da qualche anno sempre più squadre vivono le soste per le nazionali come una scocciatura più che come un’opportunità, tra possibili infortuni dietro l’angolo e allenamenti con la rosa incompleta. Problema che si pone anche per Massimo Rastelli, che nell’ultima settimana ha fatto a  meno di Berisha, impegnato a difendere i pali dell’Albania nei match contro Andorra, Inghilterra e San Marino, oltre a Ranieri e Sala, entrambi convocati per la nazionele Under-21 del ct Nicolato.

Tutto sommato la SPAL ha un conto equilibrato con le soste riservate alle nazionali. Oltre alla soddisfazione del vedere i propri giocatori convocati, i risultati raccontano di 8 vittorie, 7 pareggi e 6 sconfitte nelle gare immediatamente seguenti alle pause.

Serie B 2016-2017
3 vittorie, 3 pareggi, 2 sconfitte
Tra settembre, ottobre e novembre la nazionale italiana allenata da Gian Piero Ventura gioca sei partite tra amichevoli internazionali e qualificazioni ai Mondiali 2018. A differenza della serie A, la B non si ferma, ma per la SPAL giocare in contemporanea alla nazionale è una coincidenza fortunata visto che arrivano tre vittorie (SPAL-Vicenza 3-0; Pisa-SPAL 0-1; SPAL-Brescia 3-2) e altrettanti pareggi (Ascoli-SPAL 1-1; Cesena-SPAL 1-1; Trapani-SPAL 1-1). Va peggio nel girone di ritorno: l’Italia va in campo il 24 marzo (Albania) e il 28 marzo (Olanda) e la SPAL perde con Frosinone e Avellino. S’accende una polemica riguardante la convocazione di Meret come terzo portiere, che costringe la SPAL ad affidarsi a Marchegiani nello scontro decisivo coi ciociari, perso 2-0. Nello stesso periodo si ferma per infortunio anche Bonifazi con l’Under-21.

Serie A 2017-2018
0 vittorie, 2 pareggi, 2 sconfitte
La SPAL arriva in serie A e stavolta anche il suo calendario si ferma per le sfide degli Azzurri. Per le soste di settembre (2/5) e ottobre (6/9) la squadra dei Colombarini è costretta per la prima volta a privarsi di più pedine, in particolare Gomis (Senegal), Oikonomou (Grecia), Vaisanen (Finlandia) e Bonazzoli (U21). Al ritorno in campo arrivano due sconfitte in trasferta con Inter (2-0) e Bologna (2-1). Nei giorni 10 e 13 di novembre c’è poi il doppio spareggio Italia-Svezia valido per la Coppa del Mondo e quando si torna in campo la SPAL fa 1-1 con la Fiorentina. Risultato importante, che garantisce la continuità ottenuta nei precedenti incontri con Genoa e Atalanta. A marzo la serie A riposa ancora per le prime due amichevoli dell’era Mancini con Argentina e Inghilterra, a cui fa seguito un 1-1 col Genoa. In campo non c’è Kurtic, neo-acquisto di grande impatto, che la settimana prima aveva giocato circa 150 minuti in due partite con la maglia della Slovenia.

Serie A 2018-2019
3 vittorie, 0 pareggi, 1 sconfitta
Il campionato riparte dopo il Mondiale di Russia 2018, in cui la SPAL è stata rappresentata da Gomis (Senegal) e Cionek (Polonia), peraltro nello stesso gruppo. A settembre comincia anche la prima edizione della Nations League: la UEFA ferma tre volte il campionato a settembre (7-10), ottobre (10-14) e novembre (17-20). Al rientro dalle soste la SPAL si fa trovare pronta e risponde agli stop con due vittorie prestigiose su Atalanta e Roma (entrambe arrivate dopo una sconfitta) e un KO all’Allianz Stadium con la Juventus. Nel frattempo in maglia azzurra fa il suo esordio Manuel Lazzari, nel match perso contro il Portogallo. Qualcosa che per un giocatore della SPAL non accadeva dagli anni Cinquanta.

A marzo iniziano le Qualificazioni all’Europeo 2020. La nuova Italia parte col piede giusto, ma la serie A si ferma solo a marzo, per le sfide con Finlandia e Liechtenstein. Stavolta Lazzari non c’è, ma forse è meglio così perché la SPAL batte a domicilio il Frosinone in una delle sfide più importanti dell’anno e ipoteca una storica seconda salvezza. Nella stessa stagione inizia a trovare spazio nella nazionale algerina anche Fares.

Serie A 2019-2020
1 vittoria, 1 pareggio, 1 sconfitta
Le difficoltà della SPAL non si possono attribuire alle partite delle nazionali, che dal momento dell’infortunio di Fares privano i biancazzurri di Berisha (Albania), Reca (Polonia) e Jankovic (Montenegro). Con la partenza di Lazzari l’unico azzurro arruolabile sarebbe Petagna, ma la chiamata di Mancini non arriva. Il campionato di serie A si ferma tre volte nel girone d’andata per sei partite di qualificazione all’Europeo, tutte vinte dall’Italia. Per la SPAL invece arriva la vittoria solo sulla Lazio, seguita dalla sconfitta a Cagliari e da un pareggio col Genoa. Piccola curiosità: in due di queste tre partite segna proprio Petagna.

Serie B 2020-2021
1 vittoria, 1 pareggio, 0 sconfitte
A differenza di quattro anni prima questa volta il campionato di B si ferma per le soste autunnali in cui l’Italia gioca il girone della Nations League, poi vinto, e due amichevoli. Dopo la sosta di ottobre la SPAL pareggia 3-3 col Pordenone mentre dopo quella di novembre vince 2-0 Pescara, dando continuità ad una striscia di tre vittorie.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Isola