foto Fabrizio Cusa

La SPAL torna in campo dopo la sosta per le nazionali e il calendario le riserva immediatamente una prova ad alto coefficiente di difficoltà. Sarà infatti il Genoa l’ostacolo da superare per allungare ulteriormente la striscia di cinque risultati utili consecutivi avviata ad agosto. In vista della scelta della formazione mister Venturato dovrà fare i conti con un paio di assenze e alcune situazioni da valutare attentamente.

DISPONIBILI/INDISPONIBILI – Come noto non saranno della partita Varnier e Tripaldelli, ancora alle prese con gli infortuni rimediati a Como. Nello specifico, Venturato ha puntualizzato così: “Varnier ha avuto lo stesso problema che ha avuto Arena e dovrà stare fuori un mesetto. Tripaldelli invece ha avuto un infortunio più lieve e andrà valutato nel corso della prossima settimana”. Recuperato invece Arena che “per la prima settimana si è allenato completamente con i compagni, ma dopo essere stato fermo un mese”. Disponibili ma con vari livelli di incertezza anche Peda, Maistro e Murgia: “Peda è rientrato mercoledì dagli impegni con la nazionale e ha fatto un lavoro di introduzione dopo aver giocato due partite in pochi giorni, una per intero e una per venti minuti. È a disposizione e ieri si è allenato. Maistro ha preso una botta sul tallone in allenamento la settimana scorsa e sente un po’ di fastidio, per questo non ha giocato le amichevoli degli scorsi giorni”. Diverso il discorso per Murgia: “Ha avuto un problema alla caviglia contro il Cagliari: dal punto di vista strumentale sta abbastanza bene ma ha ancora fastidi che lo portano ad allentare la preparazione. Speriamo riesca a mettersi in condizioni migliori nel corso della settimana”.

L’AVVERSARIO – “Il Genoa sarà la terza delle retrocesse che affronteremo: con Cagliari e Venezia abbiamo giocato due partite intense contro squadre forti. Il Genoa è una squadra che ancora di più di queste ha mantenuto un’intelaiatura di serie A. Sicuramente per storia e aspettative del pubblico ha l’ambizione di fare un campionato d’alta classifica, quindi ci aspetta una sfida difficile contro una delle squadre più forti della categoria. Hanno potenziale in tutti gli ambiti, difensivo e offensivo. Noi dovremo essere bravi a continuare nel nostro percorso di maturazione e avere la capacità di mantenere equilibri importanti per cercare di concedere meno possibile agli avversari. Abbiamo lavorato con attenzione per inserire dettagli che possano aiutare a farlo: in ambito sportivo bisogna avere il valore di crescere e non fermarsi e questo deve dare consapevolezza dei mezzi che la squadra deve avere. Sfide come quella di domani sono per noi test molto speciali sotto tutti gli aspetti: sarà bello viverla e credo sia una di quelle partite che ognuno di noi ha voglia di giocarsi”.

SOSTA – “La sosta da un lato ci ha aiutato a rimetterci a posto dal punto di vista fisico e nervoso, mettendoci in condizioni di affrontare le partite con un recupero e un’energia importante dal punto di vista fisico. Dall’altro lato ha interrotto un percorso di gioco, crescita e risultato che aveva una bella continuità”.

GENOA ALL’ATTACCO – “Affrontiamo una squadra tosta che ha grandi valori e ha capacità tecniche e tattiche da categoria superiore: dovremo rimanere concentrati e interpretare bene la partita. In questo senso il nostro modo di interpretare il calcio non si modificherà: manterremo la nostra identità cercando di migliorare nel nostro modo di vedere le cose. L’interpretazione e il poter attaccare e difendere diventa assolutamente determinante in queste gare”.

DIFESA – “Dobbiamo capire e migliorare il dato dei gol subiti. I limiti o gli errori che sotto questo aspetto ci condizionano in alcune partite ci hanno portato via qualche punto: dobbiamo guardare in faccia questa difficoltà e saperla superare, solo così una squadra cresce e diventa più forte. Ci abbiamo lavorato, ne abbiamo parlato e abbiamo provato a metterci nelle condizioni di essere più bravi sotto questo aspetto”.

RINNOVI – “Sono arrivati i rinnovi per due giocatori (Thiam e Dickmann) importanti per la SPAL, che ci tenevano a rimanere in questo contesto vivendo questo campionato in una società così prestigiosa. Credo sia sintomatico di una capacità da parte della società di voler coinvolgere dal punto di vista progettuale giocatori che hanno qualità importanti e che possano essere un valore per questa squadra anche in futuro”.

PUBBLICO – “Fa molto piacere avere così tanta gente (più di 11mila persone previste) allo stadio, è una sfida molto bella contro una squadra bellissima e sappiamo di avere un pubblico importante che ci potrà dare una mano”.

PORTIERE – “Quella del portiere è una situazione che valuto come faccio sempre per una partita di campionato. Alfonso ha fatto un inizio campionato positivo, farò le valutazioni del caso che possano mettere i giocatori in condizione di esprimersi al meglio, in funzione di una partita così delicata”.

TREQUARTISTA – “Zanellato è un giocatore che riesce a esprimersi in tutti i ruoli del centrocampo compreso quello di trequartista, in questi giorni abbiamo cercato di farlo giocare in questo ruolo e può sicuramente darci un contributo importante anche da trequartista. Sto valutando anche Rabbi in quanto ha capacità e qualità e ha dimostrato in modo concreto di poter essere determinante”.

 

IPOTESI DI FORMAZIONE (4312): Alfonso; Dickmann, Arena (Fiordaliso), Meccariello, Celia; Proia, Esposito, Valzania; Zanellato (Maistro); La Mantia, Moncini.



Leaderboard Spidergas 2022
Hangar leaderboard